Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

22 INDAGATI La Dda chiude le indagini sul deputato Cesaro ed il fratello per gli appalti casertani

22 / 01 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo sei mesi di ulteriori indagini, la Dda ha chiuso le indagini sugli appalti piloti per i Piani di insediamenti produttivi di Lusciano che vede coinvolto, tra gli altri, anche il deputato di Forza Italia Luigi Cesaro ed il fratello Aniello. La Procura ha recapitato gli avvisi di conclusione di indagine a casa dei 22 indagati ed adesso si prepara alla fase successiva, quella dell'udienza preliminare. L'accusa per l'ex presidente della Provincia di Napoli è quella di aver vinto due appalti per l'area Pip di Lusciano grazie all'appoggio del gruppo di Francesco Bidognetti. L'ipotesi è quella della turbativa d'asta anche per la costruzione di un complesso sportivo, concorso esterno in associazione per delinquere di stampo mafioso ed illecita concorrenza con violenza e minaccia aggravati dall’aver agevolato il clan dei Casalesi. L’indagine, avviata nel 2008, ha accertato l’esistenza di una collaudata connivenza tra alcuni dei massimi esponenti della criminalità come Raffaele Bidognetti, figlio del boss Francesco, con i funzionari del Comune di Lusciano e imprenditori. L’indagine ha evidenziato la volontà del clan di attribuire l’appalto dell’area Pip alla ditta dei Cesaro, che ha poi effettivamente ottenuto la gara violando consapevolmente le leggi che regolano le procedure di controllo. L’intervento del clan ha riguardato anche la sostituzione dal capo Ufficio Tecnico del Comune di Lusciano con un soggetto ritenuto più capace di garantire il perseguimento degli illeciti. Dopo essere stata giudicata vincitrice della gara d’appalto nel 2004, la società dei Cesaro ha più volte sollecitato il Comune, minacciandolo di procedere con rivalsa di natura economica, per farsi affidare l’area delle operazione per avviare i lavori. Una piano finito male quando i Cesaro vengono a conoscenza dell’acquisizione di documenti da parte della polizia giudiziaria presso il Comune di Lusciano e la pubblicazione di stralci di collaboratori di giustizia, che convinco i Cesaro a rinunciare all’affidamento dei lavori. 

TUTTI GLI INDAGATI

BIDOGNETTI Raffaele, nato a Villaricca (NA) il 10.02.1974, in atto detenuto presso la C.C. di Cuneo;

CESARO Aniello, nato a Sant’Antimo (NA) il 15.08.1954, ivi residente corso Ita-lia 106.

CESARO Luigi, nato a San’Antimo (NA) il 19.02.1952, deputato alla Camera del-la Repubblica Italiana, Presidente della Provincia di Napoli;

CESARO Raffaele, nato a Sant’Antimo (NA) il 04.12.1956, ivi residente in via Giosuè Carducci numero 31;

CIRILLO Bernardo, Casal di Principe il 06.10.1966, in atto detenuto presso la C.C. dell’Aquilia;

COSTANZO Gennaro, nato a Lusciano (CE) il 18.10.1943, ivi residente, Via Can-talupo numero 17;

COSTANZO Nicola, nato a Lusciano (CE) il 05.07.1953, ivi residente, Via Mace-donia numero 35;

EMINI Francesco Saverio, nato a Parete il 01.06.1950, ivi residente Via G. Di Vittorio n. 1;

FERRARO Nicola, nato a Casal di Principe (CE) il 23.03.1961, residente in Casal di Principe, di fatto domiciliato in Caserta, Via Marchesiello.

MOTTOLA Nicola, nato a Santa Maria Capua Vetere (CE) il 19.03.1966, residente a Lusciano (CE) Via Orefice numero 10;

OLIVIERO Angelo, nato a San Nicola Manfredi (BN) il 13.11.1955, residente in Casavatore (NA), via Meucci numero 10;

PEZZELLA Francesco, nato a Lusciano (CE) il 26.06.1952, ivi residente, via del-le Margherite numero 16;

PIROZZI Francesco, nato a Lusciano (CE) l’11.04.1948, ivi residente in Via Ge-novesi numero 1;

SALERNITANO Vincenzo, nato a Lusciano (CE) il 18.06.1959, ivi residente,Via Bologna numero 41;

SANTORO Alfonso, nato Santa Maria Capua Vetere (CE) il 31.03.1968, residente in Via Macedonia numero 48;

SANTORO Nicola, nato a Napoli il 16.05.1972, residente a Lusciano, Via Manzo-ni numero 103;

SPENUSO Salvatore, nato a Napoli il 25.03.1974, in atto detenuto presso la C.C. di Santa Maria C.V.

VASSALLO Raffaele, nato ad Aversa (CE) il 27.03.1955, residente in aversa, via Pastore numero 197;

VERDE Immacolata, nata ad Aversa (CE) il 03.07.1966, residente a Lusciano, Via Orefice numero 10;

VEROLLA Giovanni, nato a Lusciano (CE) il 05.08.1959, ivi residente, Via Parini numero 23

VEROLLA Isidoro, nato a Lusciano (CE), il 06.05.1957, ivi residente, Via Piran-dello numero 1

caserta indagini appalti pip lusciano indagati nomi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.