Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Camilla Sgambato ‘strappa’ una promessa al ministro Franceschini: visiterà Carditello

16 / 12 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dario Franceschini sarà in primavera a Caserta per visitare la Reggia di Carditello e l’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere rinnovando così l’impegno del Governo per il rilancio dei nostri tesori”. Camilla Sgambato ha strappato ieri a Napoli, a margine dell’incontro sull’Art Bonus, l’impegno del ministro per i Beni Culturali a tornare in provincia di Caserta per visitare il Real Sito di San Tammaro e l’Anfiteatro sammaritano. Con Camilla Sgambato, lunedì a Napoli per discutere di beni culturali e turismo, anche Raffaello Zito, di Agenda 21. “Con Lello – afferma la parlamentare componente della commissione Cultura – abbiamo non solo invitato il ministro a visitare la tenuta borbonica ma abbiamo condiviso con lui la necessità che tutti i beni di cui la nostra terra è ricca siano messi al centro di una azione di serio rilancio e di reale e proficua valorizzazione”. “Ho molto apprezzato – ha ancora aggiunto Camilla Sgambato – che il ministro durante il suo intervento alla giornata di studi sull’Art Bonus abbia espressamente citato l’Anfiteatro campano di Santa Maria Capua Vetere tra le meraviglie d’Italia, ribadendo che non si può più consentire che bellezze simili siano trascurate”. L’Anfiteatro campano, così come la Reggia di Carditello e il Palazzo Reale di Caserta furono anche oggetto di una visita dei parlamentari Pd componenti della commissione cultura, ospiti qualche settimana fa della parlamentare casertana. “Il nostro impegno – ha concluso la deputata - prosegue perché la valorizzazione dei nostri tesori sia anche la chiave per riscrivere un futuro migliore per l’interno Paese”.    

 

caserta santa maria capua vetere carditello ministro dario franceschini camilla sgambato
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.