Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

REPARTO CHIUSO PER FESTEGGIAMENTI | Scatta l'inchiesta per il primario di chirurgia. IL NOME

23 / 07 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Scatta l'inchiesta per lo scandalo della chiusura del reparto di chirurgia vascolare dell'Ospedale del Mare per consentire a tutto il personale di partecipare alla festa per la promozione del primario Francesco Pignatelli. A rivelarlo è il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli che denunciò l'accaduto e che stamattina è stato ascoltato dai carabinieri dei Nas.

Il primario, sospeso dopo l'accaduto, ha alle spalle una lunga carriera nella sanità casertana. Dopo la laurea in medicina all’Università degli Studi di Napoli nel 1984 e la successiva specializzazione in chirurgia d’urgenza e pronto soccorso nel 1989, Pignatelli viene assunto dal 1991 al 1992 come dirigente di primo livello del reparto di chirurgia generale e pronto soccorso dell’ospedale Moscati di Aversa. L’anno successivo passa all’ospedale di Marcianise con lo stesso incarico, che manterrà fino al 1999. Terminata l’esperienza a Marcianise Pignatelli traslocherà, fino al 2008, all’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta in qualità di dirigente di primo livello presso l’unità operativa complessa di chirurgia vascolare ed endovascolare, dove è stato responsabile dal gennaio 2005  dell’unità operativa semplice  di patologia aneurismatica. Successivamente la sua carriera si è spostata negli ospedali napoletani. 

 

Francesco Pignatelli reparto chirurgia sospeso festa reparto
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.