Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

A 15 anni crede di essere Alonso: prende l`auto dei genitori e semina il panico. Fermato dai carabinieri

16 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’ stato sorpreso nel centro di Piedimonte Matese dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia, alla guida di un’autovettura, incurante dei limiti di velocità e mettendo in gravissimo pericolo l’incolumità e la sicurezza stradale. Si tratta di un 15enne, studente del posto, che con la sua condotta di guida stava seminando il panico nel centro cittadino, forse credendo di essere alla guida della Ferrari di Alonso. Fortuna ha voluto che sia stato immediatamente bloccato e che i militari ci abbiano messo un istante a scoprire che  essendo minorenne era privo di patente di guida. L’auto, che era stata prelevata all’insaputa dei genitori è finita sotto sequestro, mentre per il giovane è scattata una denuncia al Tribunale per i Minorenni di Napoli. I Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, hanno deciso in questo fine settimana, di intensificare ulteriormente i controlli, proprio per prevenire e scongiurare gravi incidenti stradali che nei week end  tendono purtroppo ad aumentare. Nelle ultime ore sono stati istituiti numerosi posti di blocco lungo le principali arterie stradali che attraversano i vari comuni del comprensorio matesino, Piedimonte Matese, Alife, Alvignano, Ailano, Prata Sannita, Capriati al Volturno, Dragoni, Gioia Sannitica, San Gregorio Matese ed altri territori limitrofi. Nel corso delle attività condotte dai militari delle locali Stazioni e del Nucleo Radiomobile, sono stati sottoposti a controllo 110 veicoli in transito e identificate 130 persone. 25 sono state le contravvenzioni contestate per un importo totale di oltre 4.000,00 euro e il conseguente decurtamento di punti sulle patenti di guida.
Cronaca Piedimonte Matese Sant`Arpino Cesa Cesa Piedimonte Matese
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.