Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Abbandono aree verdi zona S. Gobain, interrogazione di CasertaViva

25 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Caserta Viva deposita  una interrogazione consiliare in merito allo stato di abbandono in cui versano le aree verdi che insistono nella zona ex Saint Gobain. “ E’ indecoroso il degrado a cui sono sottoposte le uniche aree verdi dove i cittadini possono ancora dedicarsi alle attività da svolgere en plein air, considerato che del Macrico se ne parla solo per spot elettorali e che il Parco della Reggia è fruibile, giustamente, secondo orari prestabiliti e regole specifiche. Di istituire nuovi parchi cittadini questa  amministrazione non ne parla proprio e a quanto pare non intende preservare nemmeno quel poco che c’è” molto critico l’intervento del capogruppo Edgardo Ursomando, che insieme al consigliere Pasquale Corvino, ha sottoscritto l’atto che sarà discusso al più presto in Consiglio Comunale “ormai sono passati 10 mesi dalla manifestazione - 54° concorso ippico nazionale “Coppa d’Oro Città di Caserta”- ed anche se il comitato organizzatore aveva garantito il ripristino dello status quo dei luoghi, appena concluso l’evento, così di fatto non è stato, sono ancora presenti sull’area in questione, ingenti quantità di materiale inerte e perfino 6 pali, con tanto di fari, utilizzati per illuminare il campo di gara e per di più ancora con l’impianto elettrico ancora montato. Forse gli organizzatori hanno pensato di lasciare tutto com’è, così lo ritrovano già bello e pronto per la prossima edizione? Intanto, i casertani che quotidianamente usufruivano di quegli spazi per fare attività fisica, per giocare con i propri bambini o con il cane, qualcuno addirittura osava organizzare dei romantici pic nic tra innamorati; hanno dovuto ridimensionare le proprie aspettative perché questa Amministrazione non è capace di far rispettare quelle regole basilari che sono alla base del rispetto per la res publica. Intendiamoci, Caserta Viva non è contro a nessun tipo di evento che si è tenuto o si possa tenere in quelle aree, ma è fondamentale che dopo aver utilizzato uno spazio pubblico è d’uopo riconsegnarlo alla Città se non come prima, addirittura meglio. Ultimamente quegli spazi hanno ospitato il circo e non mi sembra che ci siano stati danni irreversibili, tanto è vero che dopo qualche giorno già ci giocavano a calcio. Inoltre, le attività di allestimento del campo di gara per la manifestazione equestre, con relativo sversamento sul prato esistente di materiale inerte, hanno interessato anche i Carabinieri del NOE, che riscontrate delle difformità hanno posto temporaneamente sotto sequestro l’area interessata. Insomma, materiale inerte abbandonato, intervento dei NOE, area sottoposta al sequestro, mi sembra che più che argomentare su di uno spazio verde si stia parlando di una nuova discarica, ed a colpo d’occhio non è che ci sia tanta differenza.”
Caserta Politica ambiente Casal di Principe Casal di Principe camorra
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.