Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Accelera il cambiamento climatico, l'allarme lanciato dall'Onu

24 / 04 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L'Onu ha lanciato un allarme preoccupante: il cambiamento climatico ha subito una brusca accelerata, rispetto alle stime previste negli ultimi anni.

E' quanto emerso dal rapporto globale del clima 2019, realizzato dall'agenzia delle Nazioni Unite WMO. I dati hanno indicato che non siamo ancora perfettamente sui binari che ci condurranno a contenere l'innalzamento della temperatura globale sotto i 2 gradi, così come previsto dall'Accordo di Parigi.

Basti pensare che il decennio che va dal 2010 al 2019 è stato il più caldo di sempre e che l'inverno appena trascorso è stato insolitamente mite ovunque, mentre l'emisfero australe ha subito un'estate letteralmente e tangibilmente infuocata, con danni enormi all'ecosistema.

Sono aumentati in maniera esponenziale i fenomeni climatici violenti come le tempeste, le inondazioni e i cicloni tropicali così come la presenza della siccità e delle invasioni di locuste e altri animali che hanno danneggiato i raccolti, specie nei paesi più poveri.

Queste e altre situazioni provocano ogni anno ingenti danni non solo economici, ma anche alla salute dell'uomo. Dunque, l'unica soluzione è quella di operare in tandem per far regredire l'avanzata del cambiamento climatico, arrivando a diminuire del 45% le emissioni entro i prossimi 10 anni fino ad arrivare alla soglia zero entro il 2050.

L'obiettivo è sì complesso, ma non impossibile da concretizzare. Occorre ovviamente uno sforzo comune da parte in primis dei cittadini, ma anche e sopratutto a livello politico, industriale e finanziario, una nuova rotta da intraprendere con la consapevolezza che solo in questo modo potremmo evitare scenari davvero temibili.

Chi da sempre è in prima linea per proteggere l'ambiente e per supportare azioni concrete in favore della decarbonizzazione è ING, gruppo bancario olandese.

Nella sezione del sito ING Direct Ultima ora sono elencate tutte le iniziative che la banca ha intrapreso e intraprende quotidianamente per favorire un nuovo modello economico, rispettoso dell'ambiente.

ING ha presentato al Global Climate Action Summit di San Francisco l'ambizioso Progetto Terra, che prevede di orientare il portafoglio prestiti di 600 miliardi di euro proprio verso gli obiettivi di riduzione del riscaldamento globale, in piena aderenza all'Accordo di Parigi.

Ha previsto di portare a quota zero entro il 2025 i finanziamenti a tutte quelle aziende che impiegano fonti di energia non rinnovabili nei loro processi di produzione, come il carbone, avvantaggiando le aziende eco-friendly con prestiti agevolati a tasso ridotto.

Ha annunciato, inoltre, di voler raddoppiare i finanziamenti alle aziende green entro il 2022, privilegiando quelle imprese che hanno un impatto positivo in termini di sostenibilità sociale ed ambientale.

cambiamento climatico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.