Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Accordo chiuso su Idrico e Rifiuti: Mirra e Velardi presidenti con l'avallo di Pd, Bosco e Zannini

13 / 02 / 2017

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una lunga serie di contatti telefonici e ‘de visu’ per chiudere la partita sugli Enti strumentali (Idrico e Rifiuti). Il Partito democratico, guidato dal commissario Franco Mirabelli, ha chiuso la partita sulle presidenze coi consiglieri regionali di Campania Libera (Luigi Bosco) e Moderati (Giovanni Zannini) in attesa cosa decideranno di fare coi propri delegati il consigliere regionale Gennaro Oliviero e l’europarlamentare Nicola Caputo. Antonio Mirra, sindaco di Santa Maria Capua Vedere, sarà il presidente dell’Idrico; Antonello Velardi, primo cittadino di Marcianise, guiderà l’Ato Rifiuti. Per le convocazioni delle due assemblea si dovrà attendere le ultime votazioni a Napoli e poi si potrà procedere alla prima riunioni. L’accordo sarà ufficializzato nel volger di qualche ora da un documento ufficiale sottoscritto dai rappresentati dei vari delegati. Resta, però, come detto ancora il nodo su Oliviero e Caputo che hanno cercato di trovare un accordo alternativo a quello su Velardi presidente per riuscirla a spuntare con Emiddio Cimmino all’Ato Rifiuti. Questo accordo farà da anticamera anche all’intesa per portare Carlo Marino, sindaco di Caserta, alla poltrona di presidente della Provincia.

ato rifiuti accordo fatto presidenti antonio mirra antonello velardi idrico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.