Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Acms, i `napoletani` forzano ed inviano le lettere di assunzioni. I sindacati vanno su tutte le furie e minacciano denunce

23 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il passaggio di consegne dall'Acms alla Clp rischia di far scoppiare una guerra fredda tra la Regione Campania e la Provincia di Caserta. Dopo la tensione degli ultimi incontri tra i rappresentanti della società napoletana ed i sindacati, senza che si fosse addivenuti ad un accordo, si attendeva con ansia l'incontro di oggi in Regione Campania con l'assessore Nappi per cercare di dare l'accelerata decisiva. Ma a riaprire i giochi ci ha pensato la Clp che ieri, con una mossa a sorpresa, ha inviato ai dipendenti ex Acms le lettere di assunzione senza che i sindacati fossero messi al corrente. Cosa che ha fatto scoppiare l'ira di Cgil e Cisl che oggi pomeriggio chiederanno ufficialmente alla Regione Campania di revocare l'accordo con la Clp e cercare un nuovo soggetto al quale affidare il trasporto pubblico in provincia di Caserta. Ma non solo. Gli uffici legali dei sindacati hanno avviato una ricognizione per presentare una denuncia contro la Clp per il mancato rispetto degli accordi sottoscritto un mese fa con tanto di verbale. La situazione sta diventando incandescente.
Caserta Economia Politica Casal di Principe Casal di Principe camorra
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.