Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ADDIO MEDDY Gli amici sotto choc per la morte della studentessa. «Ci mancherai»

23 / 01 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una vita distrutta nel fiore degli anni. Un destino crudele che l'ha strappata via nel fiore dell'adolescenza, quando la spensieratezza ed i sogni sono la parte integrante delle giornate. Maddalena Ragucci, per tutti Meddy, era una ragazzina solare e felice, con un viso dolce che non la faceva passare inosservata. Meddy aveva appena 16 anni, ma il fato ha deciso di strapparla alla vita terrena in un terribile incidente che ha visto morire anche il padre Pasquale e lo zio Carmine e che costringe la mamma Pina e la sorellina di 10 anni in un letto di ospedale (la prima a Sessa Aurunca, l'altra al Santobono di Napoli, leggi qui). Tutte coinvolte in un terribile incidente stradale avvenuto giovedì sulla Domiziana a Mondragone. Meddy è morta sul colpo e quando la notizia è arrivata a casa sua a Macerata ed ai compagni di scuola dell'ITC Da Vinci di Santa Maria Capua Vetere sono rimasti tutti sotto choc. «Principessa», «Stellina» e «Piccolo angelo» sono alcuni degli aggettivi utilizzati dagli amici per salutarla, seguiti da «Ci macherai». E poi c'è chi scrive sulla sua pagina Facebook: «Gesù ha raccolto il fiore più bello per portarlo in Paradiso, ti ricorderò sempre con il tuo sorriso, con la tua gentilezza. Ciao Meddy, dà forza a tua mamma, ai tuo fratelli a tutti noi che ti abbiamo visto crescere. E un ciao anche a tuo papà Francuccio. Ci avete lasciati un vuoto incolmabile. Adesso state in paradiso»

macerata maddalena ragucci morta incidente santa maria capua vetere mondragone
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.