Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Adesioni record per il Nuovo Centrodestra a Santa Maria Capua Vetere, nati già 10 circoli

20 / 02 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Anche a Santa Maria Capua Vetere sbarca il Nuovo Centrodestra ed è subito boom di adesioni. In pochi giorni sono sorti ben dieci circoli a testimonianza del grande seguito che il partito di Angelino Alfano e Paolo Romano vanta nell’antichissima città del Foro. “La partecipazione spontanea dei cittadini sammaritani al progetto del Nuovo Centrodestra - spiega il referente sul territorio, Salvatore Mastroianni - da un lato gratifica chi da sempre è su tali posizioni in città, estraneo a voli pindarici da uno schieramento all’altro, e dall’altro lascia ben sperare non solo per il futuro del partito, ma anche per una prospettiva di crescita nell’attività politica di Santa Maria Capua Vetere. Abbiamo iniziato già da tempo una concreta attività di opposizione, rispetto alla inadeguatezza e alla inefficienza amministrativa della triade di sinistra Mattucci-Di Muro-Stellato. Nel tentativo di accompagnare la fase di smantellamento dell’attuale compagine, che regge oggi le sorti della città, con una fase propulsiva tesa a realizzare una coalizione più ampia e plurale possibile. Insomma, un gruppo propenso ad accogliere ogni concreto e utile contributo che vada nella direzione del benessere della comunità”. Salvatore Mastroianni, Luigi Simonelli, Vincenzo Maria Buco, Lanfranco Iodice, Vittorio Checchia, Luigi Mattiello, Giuseppe Campochiaro, Michele Granese, Aldo Capitelli, Vincenzo Russo, Luisa Di Maggio sono solo alcuni dei presidenti, nonché promotori, dei circoli del Nuovo Centrodestra, nati in città in questi ultimi giorni e che faranno rete con l’obiettivo di ascoltare le esigenze dei cittadini e realizzare un programma concreto e fattivo per la rinascita Santa Maria Capua Vetere.
santa maria capua vetere nuovo centrodestra adesioni circoli circoli paolo romano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.