Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

`Adesso parlo io`. Spirito spiega le sue dimissioni. Ecco la lettera al sindaco di Caserta. `Problemi politici? Forse sul bilancio di previsione...`

08 / 05 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una pausa di 24 ore. Così Nello Spirito ha vissuto la giornata delle sue dimissioni da delegato alle Finanze del Comune di Caserta. Dopo aver consegnato la lettera nelle mani del sindaco Pio Del Gaudio ha spento il telefono per staccare completamente la spina. Ed è proprio lui, oggi, a spiegare il perché: “Ho staccato i telefoni perché mi sono rimesso alle spiegazioni del sindaco e non volevo che uscissero dichiarazioni contrastanti”. Oggi, però, ha deciso di parlare anche per fare chiarezza attorno alla sua posizione mentre intanto circolano notizie sul futuro della giunta (leggi qui). “Alla base della mia decisione ci sono esclusivamente divergenze sulla gestione del servizio finanziario. Non rinnego che in passato ci sono state divergenze anche di tipo politico e che potrebbero manifestarsi nella stesura del bilancio previsionale 2014, ma la decisone del momento è legata esclusivamente all'approccio e alla definizione del bilancio consuntivo da parte del servizio finanziario, non c'entrano niente i dirigenti degli altri settori. Se ci fossero state motivazioni di tipo politico non avrei rimesso solo la delega alle Finanze, ma avrei lasciato l'esecutivo. Naturalmente se il sindaco ritiene che la mia presenza in giunta non sia più necessaria io sono a sua completa disposizione. Penso comunque di aver reso un buon servizio alla città in questi 3 anni”. 
 
Ecco di seguito la lettera presentata al sindaco di Caserta mercoledì mattina.
 
“Signor Sindaco,
con la presente Le rassegno  la delega assessorile alle Finanze.

Le motivazioni alla base di questa scelta sofferta, sono quelle che Le ho già espresso personalmente e non sto qui a ripeterle.
L’entusiasmo che mi ha portato ad accettare  3 anni fa l'incarico  da Lei conferitomi, non voglio si perda nell’insoddisfazione, nell’impossibilità di fare, di agire davvero per il bene comune.
Ho sempre lavorato per sostenere al massimo la sua amministrazione; ho messo a disposizione dell’intera comunità la mia caparbietà, la mia ostinazione nel raggiungere gli obiettivi condivisi, il mio  tempo  disponibile e la mia professionalità.
Oggi, superata la fase emergenziale, la gestione del Settore Finanziario richiede una partecipazione totale , esclusiva e qualificata, che l'attuale organizzazione , a mio parere, non garantisce.
Approfitto di questo momento per ringraziarla , insieme alla Giunta   e all'intero Consiglio Comunale  che, nonostante le diverse posizioni, avete sempre manifestato stima e rispetto nei confronti della mia persona e dell'attività difficile , in un settore delicatissimo, come quello delle Finanze.
Ringrazio i dipendenti dell'ufficio Finanziario che mi hanno  supportato,  sopportato, ascoltato e incoraggiato nel mio difficile compito.
Apparentemente oggi riacquisto un pò della  serenità perduta, ma conoscendomi le dico che in realtà quest'attività mi mancherà molto.
Resto a sua completa disposizione  per qualsiasi decisione vorrà adottare nell'interesse della nostra comunità.Pronto a ritornare qualora voglia garantire una diversa organizzazione del servizio finanziario più rispondente alla difficile situazione economica-finanziaria dell'Ente”.
caserta comune nello spirito dichiarazioni dichiarazioni dimissioni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.