Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Aggredisce l`ex e la pedina: operaio casertano condannato per stalking

08 / 02 / 2013

|

Nello Di Fratta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Aveva deciso di allontanarlo perché il suo atteggiamento arrogante, prepotente e violento non le andava più bene. Da quel gesto, che la donna aveva valutato come una liberazione da un uomo poco sensibile alla sua figura di donna invece, era nato un nuovo calvario. Pedinamenti a tutte le ore del giorno, danneggiamenti ai beni di proprietà della ex-compagna, aggressioni verbali e fisiche, minacce e appostamenti. Voleva renderle la vita impossibile l’operaio casertano ormai in preda ad una crisi di possessività perversa e d’amore folle. Rassegnata al fatto che l’uomo non sarebbe mai rinsavito e che il suo atteggiamento non sarebbe mai cambiato e che questo suo incubo non sarebbe mai finito, decise di denunciarlo alle autorità competenti. Ebbene ieri, l’operaio di 41 anni, è stato condannato dal giudice Crisci del tribunale di Santa Maria Capua Vetere , sezione Caserta, a due anni e due mesi di reclusione per il reato di stalking.
stalking caserta operaio condannato condannato violenza
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.