Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Aggredito e rapinato imprenditore, bottino di 50mila euro in contanti

27 / 09 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una rapina violenta è avvenuta oggi, mercoledì, in pieno giorno. Ad esserne vittima il titolare del noto cash-carry Bitar di Marcianise e, insieme alla sua famiglia, di una serie di supermercati ubicati sul territorio marcianisano.
I rapinatori, evidentemente, sapevano quali sarebbero stati i suoi movimenti. L'assalto, infatti, si è consumato intorno alle 16 in via Verdi, ovvero lungo la strada che separava l'uomo dalla banca, presso la quale stava andando a depositare la sostanziosa cifra in contanti di 50mila euro: i banditi lo hanno bloccato mentre si trovava in macchina e, per farsi consegnare i soldi, lo hanno violentemente pestato. 
Quando sul posto sono arrivati i sanitari del 118, allertati subito dopo la fuga dei rapinatori, hanno trovato il signor B. molto provato. Gli operatori dell'ambulanza gli hanno riscontrato numerose contusioni e una botta al cranio, ma l'uomo ha rifiutato il trasporto in ospedale.

Data la dinamica del colpo, che si è svolto secondo la prassi criminale di chi sa di andare "a colpo sicuro", non è da escludersi che gli inquirenti indagheranno sull'eventuale soffiata di un basista interno.

© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it