Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Al via il Terronian Festival

21 / 05 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Si è tenuto, ospitato dai saloni dell'Ept della Reggia di Caserta il convegno dal tema: “Rivalutazione e rilancio del settore economico e turistico nel territorio casertano”, patrocinato dall’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta, promosso ed organizzato dalla Mediterranea Sas, una società costituita dell’artista Sarah Ancarola nel febbraio 2012 per la promozione di progetti e l’organizzazione di eventi che puntano al rilancio ed alla rivalutazione del territorio meridionale italiano e mediterraneo, con la manifestazione “Terronian Festival” che avrà luogo il 19 e 20 settembre al Palapartenope di Napoli, come epicentro di un Vulcano di iniziative anche itineranti. L'evento ideato e progettato con vari momenti come questo della conferenza tenuta nel palazzo Reale di Caserta, ha scelto come primo incontro la capitale di “terra di lavoro” perché questo territorio è ricco di eccellenze, seguendo poi il suo tour di eventi per giungere al momento clou di settembre e con obiettivo finale di conclusione ad Algeri. Il progetto è spronante un pò per tutti e intellettuali, poeti, scrittori, professionisti, grandi artisti, cantanti, musicisti, ballerini, attori hanno già annunciato che si alterneranno offrendo un loro contributo di lavoro per un intento comune: quello di mostrare che dal Sud può ancora levarsi la voce del “sogno possibile”. L’intenzione è quella di realizzare un evento, che, partendo da Napoli, possa divenire itinerante per concludersi, poi, ad Algeri . Questo sarebbe anche il far divenire realtà quello che era stato tanti anni fa il sogno di un governo che voleva realizzare con l'unione del meridione d'Italia alle coste dell'Africa attraverso il mar Mediterraneo un segmento di attrazione per lo sviluppo dell'economia del bacino mediterraneo tanto da costruire a Napoli, la Mostra d'Oltremare con l'attraente Viale Augusto ed un polo marittimo di grande accoglienza e monumentalità che con il tunnel della Vittoria riduceva i tempi di percorrenza per raggiungerli, mentre dall'alto di Posillipo una seggiovia portava direttamente in Mostra evitando inquinamento e offrendo visioni panoramiche di tutto rispetto.
Caserta Eventi Maddaloni S. Nicola la Strada S. Nicola la Strada camorra
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.