Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Allarme vaccini, l`Asl di Caserta sostituisce i medicinali sotto la lente del Ministero

30 / 10 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nella ASL Caserta da circa una settimana è iniziata la campagna vaccinale antinfluenzale. La vaccinazione è fortemente raccomandata ed offerta gratuitamente agli ultrasessantacinquenni ed alle persone affette da patologie croniche per le quali l’infezione da virus influenzale può essere accompagnata da gravi complicanze. Così come nelle precedenti campagne vaccinali, anche per l’anno in corso, la ASL di Caserta aveva previsto di acquistare, oltre al vaccino  split “tradizionale”, una minima quantità di vaccino adiuvato, pari al 15% del fabbisogno annuale. Quest’ultimo, grazie all’elevato potere immunogeno (maggiore e più duratura capacità protettiva) è particolarmente indicato per pazienti in condizioni cliniche più critiche, anche se caratterizzato da maggior incidenza di lievi effetti collaterali (dolore e tumefazione locale ed eventualmente lieve rialzo febbrile). L’esperienza decennale nell’uso di tali prodotti, nella nostra ASL, non ha mai fatto registrare problemi di salute nei vaccinati (ogni anno, in provincia di Caserta si vaccinano circa 200.000 persone, di cui 20.000 con il vaccino “adiuvato”. Come ampiamente diffuso dagli organi di informazione, due case farmaceutiche hanno ritirato alcuni vaccini, tra cui i due vaccini “adiuvati”, che non hanno superato i previsti controlli di qualità prima dell’immissione in commercio: la ASL di Caserta ha, pertanto, sostituito le dosi di vaccino “adiuvato” con il vaccino tradizionale “split, non adiuvato”. Non è stato, quindi, acquistato né distribuito vaccino “non autorizzato” nella Asl Caserta. Tutti i Medici di Medicina Generale ed i Pediatri di Libera Scelta, le  Unità Operative di Prevenzione Collettiva e Materno Infantile dispongono di vaccini testati e sicuri per l’ immunizzazione dei propri assistiti. Il Dipartimento di Prevenzione raccomanda la vaccinazione antinfluenzale per preservare la salute della popolazione a rischio (anziani e portatori di patologie croniche).
Caserta Salute Caserta San Marco Evangelista San Marco Evangelista parco maria carolina
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.