Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

TERREMOTO AL COMUNE | Videocamere nascoste scoperte negli uffici

30 / 01 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Bocche cucite all’interno della maggioranza del sindaco di Trentola Ducenta Andrea Sagliocco. Le indagini che hanno coinvolto il primo cittadino, un suo collaboratore, un avvocato e un funzionario dell’Ente hanno sconvolto i rappresentanti della maggioranza. 

Nella giornata di ieri, infatti, i Carabinieri del Gruppo di Aversa su decreto emesso dall’Autorità Giudiziaria di Napoli-Nord hanno eseguito perquisizioni in tutti gli uffici Comunali di Trentola-Ducenta, nell’ufficio, negli studi e nell’abitazione del Sindaco Andrea Sagliocco, di un agente della polizia di stato Giuseppe Melucci “delegato alla sicurezza del comune di Trentola Ducenta” in servizio alla questura di Napoli, dell’Avvocato Saverio Griffo e del dipendente comunale Agostino Fabozzi padre de consigliere comunale di maggioranza Martina Fabozzi. I Carabinieri avrebbero sequestrando atti, determine e materiale informatico per gravi irregolarità nei confronti di diversi imprenditori di Trentola Ducenta.

Tra gli imprenditori, presuntamente vessati, dal Comune ci sarebbero i titolari di Quadrifoglio S.r.l. società già in lite con la nuova amministrazione comunale per una lottizzazione convenzionata in via Bovaro. Quadrifoglio si è già mossa in sede amministrativa chiedendo al Tar della Campania l’annullamento di due delibere di Giunta, collegate l’un l’altra e che esprimono la volontà dell’amministrazione comunale di modificare la variante al piano urbanistico attuativo più comunemente conosciuto come piano di attuazione, varata solo un anno fa, in modo da bloccare cantieri già aperti della società con una nuova determinazione della dislocazione delle aree verdi, standard designato per questa lottizzazione.

L’ipotesi di reato attorno al quale sta indagando la Procura è quella di concussione e abuso d’ufficio. Secondo gli inquirenti, sarebbero stati assegnati lavori in violazione delle regole del codice degli appalti. Assegnazioni  finalizzate a costringere alcuni imprenditori a dare indebitamente delle varie utilità. Non solo, ma vi sarebbero anche delle concessioni edilizie illegittime.
 
Il blitz si è reso necessario perché nelle settimane scorse erano state scoperte alcune videocamere nascoste negli uffici comunali. Qualcuno, insomma, per conto dell’amministrazione comunale, aveva provveduto a “bonificare” gli ambienti, facendo di fatto saltare l’indagine che era stata avviata dagli uffici della Procura di Napoli Nord.

andrea sagliocco sindaco trentola ducenta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.