Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

SOVRAFFOLLAMENTO BULGARO | Continuano incessanti i controlli negli appartamenti della citta'

08 / 06 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Continuano incessanti i controlli, in esecuzione all’ordinanza emessa dal sindaco Virgilio Pacifico, per accertare eventuali sovraffollamenti in case site a Mondragone. Questa volta i vigili urbani hanno posto sotto la loro attenzione un fabbricato di via San Francesco d’Assisi di proprietà di Bruno e Angelo Ranucci. Nei 4 appartamenti controllati sono state trovate alcune persone comunitarie di nazionalità bulgara senza energia elettrica a causa di alcuni debiti pregressi proprio dei proprietari nei confronti dell’Enel.

Gli abitanti, infatti, utilizzavano i frigoriferi come dispense. Un altro appartamento controllato, sempre a via San Francesco d’Assisi, è risultato abitato da una persona residente a Roma. Qui i tecnici dell’Enel hanno riscontrato una manomissione al contatore e per questo motivo si è aperta anche un’indagine penale.

Sul posto è stata scoperta anche un’auto abbandonata, una Mercedes, con targa bulgara piena di topi. La vettura è stata prelevata da un carro gru e posta sotto sequestro. Sul posto è stata scoperta anche un’auto abbandonata, una Mercedes, con targa bulgara piena di topi. La vettura è stata prelevata da un carro gru e posta sotto sequestro.

 
sovraffollamento bulgari mondragone
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.