Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Professione animatore socio educativo: chi è, cosa fa?

14 / 03 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Esistono professioni e professioni: ci sono quelle che si fanno per il semplice fatto di avere accesso ad una buona fonte di guadagno, e quelle che si abbracciano per svolgere un servizio in società, e per andare incontro al bisogno dei cittadini con disagi o situazioni familiari o lavorative. La professione dell'animatore socio educativo va esattamente incontro a questa necessità sociale. Vediamo insieme cosa fa l'animatore socio educativo, come diventarlo e perché si tratta di una figura così importante.

I compiti dell'animatore socio educativo

L'animatore socio educativo è quella figura che si occupa di diverse attività volte allo sviluppo delle potenzialità di individui che, a causa di una serie di problemi, non riescono ad interfacciarsi con la società e, dunque, hanno enormi difficoltà nei rapporti umani e lavorativi. In altre parole, l'animatore sociale svolge un tipo di attività di carattere educativo e formativo, a contatto con soggetti problematici quali anziani, portatori di handicap, adolescenti e persino bambini vittime di abusi. Il suo compito è quello di traghettarli durante un processo di guarigione psicofisica, in modo tale da facilitarne il reinserimento nel tessuto sociale. Inoltre, l'animatore socio educativo rende questo processo più facile e coinvolgente, attraverso il ricorso al gioco e all'attività fisica.

Come diventare animatore socio educativo

Per ambire alla professione di animatore socio educativo occorre innanzitutto una laurea: mentre in passato bastava avere un titolo di istruzione secondaria, infatti, oggi è decisamente consigliata una specializzazione come la laurea in scienze dell'educazione, visto che un tale percorso di studio fornisce tutte le competenze specifiche per affrontare gli compiti del tecnico dell'animazione sociale. Fatto questo, potrete poi affrontare un'ulteriore specializzazione iscrivendovi ad uno dei tanti corsi riconosciuti in Italia, le cui modalità variano in base alla vostra regione. Inoltre, per svolgere questa mansione, dovrete possedere alcune caratteristiche fondamentali quali la simpatia, la voglia di vivere, la capacità di socializzare anche con le persone più chiuse e la tendenza a non mollare mai in caso di difficoltà. Infine, dovrete anche possedere la forza per poter assistere ragazzi e ragazze che, nei casi più gravi, sono stati vittime di violenze molto spiacevoli.

Come svolgere la professione di animatore sociale 

Da un punto di vista professionale, questo mestiere vi dà la possibilità di lavorare sia nel settore del privato e del pubblico, dunque con un contratto presso un qualsiasi ente o azienda, sia come liberi professionisti, così da essere i capi di voi stessi. Inoltre, in alcuni casi è possibile anche svolgere un ruolo come docente all'interno delle università.    

lavoro professione animatore socio educativo cose
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it