Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Appalto rifiuti a Caserta, i conti non tornano. Per i dipendenti `tagliati` 6 milioni di euro in cinque anni

13 / 06 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo



Cui prodest? A chi giova tutto questo rumore che si sta sollevando attorno alla Ecocar di Caserta? Difficile capirlo, soprattutto considerando che il cantiere dei rifiuti del Capoluogo è stato sempre quello più ‘tranquillo’ (almeno all’esterno) sotto il fronte sindacale. Ma qualcosa, nel giocattolino, sembra essersi rotto. Definitivamente. Il passaggio dalla Caserta Ambiente alla Ecocar ha cambiato tanto, se non nella sostanza, nella forma. E tutte le ripercussioni, oggi, sono vissute dai dipendenti. A partire dai tagli dei buoni pasto (4,29 euro in meno per ogni ticket) che permettono all’azienda di risparmiare circa 16mila euro al mese che, per i cinque anni di contratto, diventano quasi 960mila euro. Mica bruscolini. Ma non solo. Perché sono stati tagliati (sempre ai dipendenti) i premi di produttività per un totale di 850mila euro all’anno che, per la fine del contratto (quinquennale) diventa una somma prossima ai 4 milioni di euro. Ed anche senza essere dei commercialisti di grido, si capisce subito che per la Ecocar il risparmio si aggira attorno ai sei milioni di euro. Ed allora si potrebbe dire: ma la somma della gara d’appalto è stata ridotta per il passato. Giusto. Ma la domanda che sorge spontanea è un’altra: i tagli del Comune di Caserta sui canoni mensili devono essere pagati tutti dai dipendenti? Perché poi è normale che si inizia a pensar male quando vedi che per quattro dirigenti sono state comprate automobili nuove. Ma ora nel cantiere qualcosa si sta muovendo. Il passaggio di decine di iscritti alla Fiadel di Elpidio Martucci, uno dei sindacalisti più agguerriti del settore è stato un segnale chiaro che è stato lanciato alla dirigenza. Che, pero’, ad oggi, non sembra averlo ancora recepito in toto. Ma siamo certi che la guerra (che avrà anche strascichi giudiziari, a quanto pare) sia solo all’inizio.
comune caserta ecocat dipendenti dipendenti enzo ferraro
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.