Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

DOTTOR ORCO | Botte a moglie e figli: arrestato medico

16 / 11 / 2019

|

Antonio Bruno

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Picchia la moglie ed i figli: medico finisce in carcere

E' finito in carcere per maltrattamenti in famiglia un medico casertano. Nella serata di venerdì 15 novembre gli agenti della squadra mobile di Caserta hanno notificato al professionista, che presta servizio in due ospedali della provincia, il provvedimento cautelare spiccato dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della locale Procura.

L'indagine della polizia, coordinata dal pool specializzato della Procura Sammaritana, è stata avviata in seguito alla denuncia della coniuge del medico che, dopo l'ennesima vessazione subita, si è fatta forza ed ha denunciato la grave situazione.

Il racconto reso dalla vittima è stato ricco di particolari agghiaccianti. Secondo quanto emerso il dottore avrebbe costretto i propri familiari ad un regime di vita insostenibile fatto di privazioni, umiliazioni, sopraffazioni e vessazioni di ogni genere.

La donna ha denunciato anche i comportamenti aggressivi con violenze fisiche ma anche psicologiche con il medico che non avrebbe contribuito al reddito familiare preferendo dilapidare il proprio patrimonio.

E le angherie del professionista non erano rivolte solo alla moglie. Anche i figli minorenni erano vittime del "dottor orco", costretti a subire gravu umiliazioni e violenze. Uno di loro in una circostanza è stato colpito nelle parti intime.

Già a febbraio di quest'anno il medico è stato oggetto di un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare ma le ripetute violazioni della misura hanno determinato il suo aggravamento. E' stato associato alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere. 



 

© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.