Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

BABY SPACCIATORI | Minorenni per la rete di spaccio: 6 in manette. I NOMI

17 / 05 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una nuova ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 6 persone coinvolte nell’inchiesta sulla spaccio di droga gestita da una 'gang' di Piedimonte Matese. Ad eseguirla sono stati i carabinieri della Compagnia di Capua nell’ambito dell’indagine che lo scorso 6 maggio aveva già portato a 7 arresti.

I sei destinatari dell’ordinanza, emessa dal gip del tribunale di Napoli Nord, sono ritenuti a vario titolo responsabili di detenzione ai fini di spaccio, con l’aggravante per alcuni di aver impiegato per l’attività di spaccio alcuni minorenni.

Nel mirino sono finiti Armando Spada, 28enne di Pietramelara, e Francesco D’Angelo, 38enne di Caivano, già in cella dopo il blitz del 6 maggio scorso. Con loro si sono aperte le porte del carcere per Vittorio Simoniello, 31enne di Piedimonte Matese, che in quel giorno finì ai domiciliari.

In tre sono stati raggiunti dall’ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari: si tratta di Rita Franzese, 33enne di Pietramelara che si trova già in carcere, Alfredo Montefusco, 50enne di Piedimonte Matese già ai domiciliari, e di Alessio Simoniello, 27enne di Piedimonte e fratello minore di Vittorio.

Anche questi provvedimenti cautelari sono legati all’indagine che il 6 maggio aveva portato ai primi arresti, chiesti dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere. In questo caso però l’indagine si sarebbe concentrata sulla rete di spaccio a Caivano, da qui anche la competenza del tribunale di Napoli Nord.

 

arresti spaccio
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.