Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Asl e ospedale di Caserta, assunzioni bloccate fino a dicembre 2013. Tre medici `fuggono` dal Moscati di Aversa senza preavviso: presentata una denuncia

28 / 01 / 2013

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il pericolo c’era e puntualmente si e’ realizzato. Ed ora il rischio grosso è una vera e propria paralisi della sanità in provincia di Caserta ed in tutta la regione Campania. Il governatore Stefano Caldoro, nella veste di commissario alla Sanità regionale, ha infatti ufficializzato con un’apposita nota  lo stop a tutte le assunzioni nell’Asl di Caserta e nell’ospedale civile fino al 31 dicembre 2013, bloccando di fatto la possibilità di assumere forze fresche e di rafforzare i reparti e le strutture ospedaliere. Ma con se non bastasse sono stati bloccati anche i turnover, cioe’ l’opportunità di trasferimento dei dipendenti da un’azienda sanitaria ad un’altra. Sarà difficile, dunque, per i direttori Paolo Menduni (Asl Caserta) e Francesco Bottino (Ospedale Civile) riuscire a gestire una situazione sempre piu’ difficile, anche in considerazione del fatto che molti dipendenti stanno andando in pensione e non c’è possibilità di sostituirli. Solo l’Asl di Caserta negli ultimi quattro anni ha visto perdere 1600 dipendenti senza possibilità di sostituzione a causa della crisi finanziaria che ha colpito la sanità campana. Emblematico poi il caso dei dirigenti medici che fuggono via dalla provincia di Caserta. L’ultimo è quello di tre dirigenti che hanno lasciato l’ospedale Moscati di Aversa per andare a lavorare al Cardarelli a Napoli, ma senza aver dato i 90 giorni di preavviso, al punto che l’Asl di Caserta adesso ha deciso di intentare causa contro i tre medici.
asl caserta ospedale caserta assunzioni assunzioni dicembre 2013
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.