Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

LA POLEMICA | Velardi: "I giornalisti sono una banda di ciucci ed in mala fede, al soldo di qualcuno"

02 / 08 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Sarà il caldo incandescente, che accende ancora di più il fervore del sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, sulla vicenda dello spostamento dell' Associazione 'Uniti per', dalla sede confiscata alla camorra, in altro location più centrale. 

"I giornalisti - e io lo sono - quando trattano le questioni di Marcianise sono una banda di ciucci. O sono in malafede perché sono al soldo di qualcuno. L'una e l'altra cosa gravissime. Ma è il prezzo che bisogna pagare quando si vogliono fare le cose perbene in una provincia dove l'informazione svolge non la funzione appunto di informare ma di intimidire. Sì l'intimidazione attraverso l'informazione.

Preciso qui - per questi giornalisti ciucci e prezzolati - che il Comune di Marcianise non ha assolutamente cacciato l'associazione "Uniti per" dalla villa sottratta al clan Belforte. La sta semplicemente trasferendo in un'altra struttura, nel centro della città, quindi in un posto migliore. Nella villa sarà realizzato un altro progetto sociale ancora più importante: un progetto per la cura dell'autismo e per l'assistenza ai ragazzi autistici, progetto pilota in tutta la provincia.

"Uniti per" ha nel frattempo diminuito notevolmente la propria attività per effetto anche della fuga di alcuni riferimenti storici dell'associazione. Ha esigenze diverse e ciò si incastra con i nuovi progetti del Comune. Tutto qui. Lineare, logico e funzionale. Logico per noi non per questi pennivendoli travestiti da politici e per questi politici travestiti da pennivendoli.

La verità? Abbiamo potenziato il settore sociale, l'abbiamo potenziato. E di ciò siamo fieri. E siamo stati i soli ad acquisire la villa Belforte dopo la latitanza del Comune durata anni. Ma questi fanno finta di non capire. Raccontano pezzi di verità. Santa pazienza!"

sindaco marcianise antonello velardi associazione uniti per
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.