Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ATO RIFIUTI E’ caccia al ‘traditore’ nel Pd: occhi puntati sul riottoso Sasso. I retroscena sugli eletti

07 / 02 / 2017

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’ caccia al ‘traditore’ nel Partito democratico. I numeri dell’Ato Rifiuti, con 8 delegati eletti nella Fascia B, ha lasciato l’amaro in bocca e testimoniato che nel gruppo dei Democrat c’è qualcuno che ha lavorato per far saltare l’accordo unitario raggiunto in extremis. E gli occhi sono tutti puntati sul sindaco di Sessa Aurunca, Silvio Sasso, vicino alle posizioni del consigliere regionale Gennaro Oliviero, che in fase di trattative aveva manifestato più di qualche mal di pancia, non volendo sancire l’accordo stipulato col beneplacito del commissario provinciale Franco Mirabelli sulle presidenze di Idrico, Rifiuti e Provincia (che dovrebbero andare, a meno di clamorosi colpi di scena, ad Antonio Mirra, Antonello Velardi e Carlo Marino). Di fatto il centrosinistra esce vincitore nella conta dei numeri, ma con un problema grosso da risolvere, perché le votazioni dell’Ato Rifiuti hanno dimostrato che non tutti remano dalla stessa parte.

Nella partita delle correnti, sorride il consigliere regionale dei Moderati Giovanni Zannini che porta a casa altri 3 delegati dopo i 5 dell'Idrico (Michele Falco di Parete, Salvatore Martiello di Sparanise ed Antonio Montoro di Formicola), mentre il collega del Pd Stefano Graziano avrà due rappresentanti (Maurizio Reitano di Maddaloni e Giuseppe Seguino di Frignano); Gennaro Oliviero e Nicola Caputo si divideranno 4 eletti (Emiddio Cimmino di San Tammaro, Elpidio Del Prete di Sant'Arpino, Gabriele Cicala di San Marco e Luigi Munno di Macerata), mentre Luigi Bosco ‘prende’ il solo Domenico D’Angelo di San Prisco.

Nel centrodestra, invece, gli eletti sono Michele Galluccio di Aversa in fascia A; Angelo Crescente di Capodrise in fascia B (candidato su richiesta di Gianpiero Zinzi), Dario Di Matteo di Teverola, in quota Massimo Grimaldi così come Nicola De Nuccio nella fascia C e Antonio Catone di Vitulazio.

ato rifiuti partito democratico traditore silvio sasso antonello velardi franco mirabelli
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.