Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ATTENZIONE AUTOMOBILISTI | Allarme per Jeep nera: “E' ricercata dalla Polizia”

20 / 09 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Allarme per una Jeep Renegade nera, che sta circolando negli ultimi giorni a Marcianise e i cui occupanti – due uomini, con spiccato accento napoletano – tentano la truffa dello specchietto. A renderlo noto è il sindaco Antonello Velardi che ha pubblicato un post per informare i cittadini: la polizia locale è già a caccia dei banditi.

“Il caso è stato reso noto ieri sera, a commento di un mio post, da Vincenzo Letizia (lo ringrazio) che invocava giustamente un maggiore controllo da parte delle forze dell’ordine. Mi sono informato e ho appreso che l’auto è stata identificata dalla polizia municipale e adesso è ricercata. Si conoscono targa e proprietario: si tratta di un’auto presa a noleggio.

Pubblico la foto per segnalare il caso e perché credo molto nella potenza di Facebook più che in quella della giustizia italiana. Questi due imbroglioni verranno certamente identificati e rintracciati ma alla fine non rischieranno quasi nulla, nel senso che dovranno essere colti in flagranza e dovranno essere riconosciuti dalle vittime. Nel frattempo è più utile pubblicizzare la vicenda per mettere sul chi va là i marcianisani: non fermatevi, non credete alla storiella di questi due imbecilli che dicono di essere stati urtati, non date loro retta. Se li incrociate e ci provano, fermatevi e chiamate il 112 o il 113 segnalando il caso: poi teneteli fermi con qualche stratagemma e attendete l’arrivo delle forze dell’ordine. La targa comincia per FL, noi comunque conosciamo anche il resto dei numeri.

Non credo però che questi due imbecilli, dopo la pubblicazione della foto, continueranno ad operare su Marcianise: se ne andranno. Nel frattempo comunque verranno identificati, la municipale è sulla pista giusta.”

truffa jeep renagade
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.