Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Aumento della Tares a Mondragone, Schiappa scarica le responsabilità sulla Gisec

14 / 12 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Con un manifesto pubblico a firma del primo cittadino Giovanni Schiappa, affisso in città, l’Amministrazione comunale di Mondragone ha cercato di fare chiarezza sul caso Imu e Tares. Il sindaco infatti afferma che nel 2013 “per la prima volta in un bilancio del Comune, sono state ridotte l’Imu sulla prima casa che, prima ancora che fosse eliminata, è stata abbassata dal 5,5 al 4 per mille e, inoltre, l’addizionale Irpef, che è stata ridotta dal 0,8 al 0,7%. Relativamente all'Imu, con la riduzione al 4 per mille l’amministrazione comunale ha fatto totalmente risparmiare ai cittadini mondragonesi la mini-rata Imu di gennaio 2014, consentendo un reale risparmio fiscale alle tante famiglie proprietarie di un solo immobile. Per quanto riguarda invece la Tares – afferma Schiappa - risulta necessario chiarire che la stessa, in modo diseguale, colpisce le famiglie e le attività produttive in ragione del principio europeo del “chi inquina paga” (D.P.R. n. 158/1999). L’amministrazione comunale, nei limiti delle disposizioni statali, ha stabilito i relativi coefficienti in modo tale da non creare differenze eccessive tra i diversi contribuenti. Le abitazioni in disponibilità non godono del precedente sconto del 30% ma soltanto del 10%, anche al fine di contrastare le locazioni in nero a cittadini comunitari ed extracomunitari. Le case in disponibilità possono beneficiare dello sconto del 30% solo se hanno rispettato la disciplina della Legge Regionale n. 17 del 24 novembre 2001 ovvero la “Disciplina delle strutture ricettive extralberghiere”. L’aumento dei costi del ciclo integrato dei rifiuti è dovuto essenzialmente all’aumento da euro 138 ad euro 172 (oltre Iva) per tonnellata a favore della Gisec, ovvero la società provinciale che gestisce il conferimento dell'indifferenziato”.
mondragone comune tares giovanni schiappa giovanni schiappa aumenti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.