Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Caputo chiede a De Luca e al prefetto di Caserta provvedimenti urgenti per il Moscati di Aversa

04 / 02 / 2016

|

Carla Caputo

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nicola Caputo, parlamentare europeo del PD, accende i riflettori sulla difficile situazione che l'ospedale "Moscati" di Aversa è costretto a sostenere ogni giorno. "Il Pronto Soccorso di Aversa ha circa novantamila accessi all’anno – spiega Caputo – e con questi numeri è secondo solo al Cardarelli. Ma il personale rimane ridotto al minimo, tre medici, tre operatori socio sanitari e cinque infermieri per un bacino d’utenza enorme, aumentato del 30 per cento dopo la chiusura del vicino pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore. Chiederò a De luca di mettere in campo provvedimenti urgenti per assicurare una adeguata funzionalità di un pronto soccorso che rappresenta un servizio indispensabile per la comunità dell'Agro Aversano e dei comuni del napoletano confinanti". Inoltre, a proposito delle sempre più frequenti aggressioni al personale medico e paramedico, Caputo dichiara di voler rivolgersi direttamente al prefetto di Caserta affinché questi possa prendere i dovuti provvedimenti e assicurare un presidio di polizia. "Solo così - spiega - si potrà permettere il normale svolgimento delle attività di rilevanza pubblica e sociale cui il Pronto Soccorso è preposto, ma anche la salvaguardia dell’incolumità del personale assegnato". 

aversa ospedale moscati aggressioni nicola caputo provvedimenti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.