Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Riconversione dell’ospedale psichiatrico, Esposito si unisce al coro dei ‘no’

16 / 06 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Il Partito democratico di Aversa è stato sempre contrario alla riconversione in carcere dell'Opg ‘Filippo Saporito’, come testimoniano le tante dichiarazioni rilasciate alla stampa nei mesi scorsi, quando la notizia ha iniziato a circolare. Evidentemente Galluccio si è distratto o è troppo preso dalla campagna elettorale". Lo dichiara il segretario cittadino del Pd Carmine Esposito, che si unisce ai 'no' già espressi dai candidati sindaco Villano e De Cristofaro, pervenuti alla notizia della trasformazione della struttura in un carcere. "Quando Migliore è venuto nel circolo del Partito democratico per sostenere la corsa alle primarie di Marco Villano, il nostro candidato a sindaco, a precisa domanda del pubblico, disse chiaramente che il circolo di Aversa del Pd e la futura amministrazione comunale si sarebbero battute contro la riconversione della struttura e per una restituzione alla città della stessa, anche tenendo conto delle esigenze del tribunale. Naturalmente, non siamo venditori di fumo e quindi dobbiamo avere l'onestà intellettuale di dire che quell'area è di proprietà del Ministero e per questo nella campagna elettorale, che si sta per concludere, era inutile lanciare progetti tanto faraonici quanto irrealizzabili. Il tavolo di concertazione con il governo è l'unica strada possibile per far valere le ragioni della città. Una città che vuole riprendersi un'area strategica del centro urbano. Il Pd, dunque, ha preso una posizione netta e trasparente ma soprattutto leale nei confronti della città", conclude Esposito.

aversa riconversione ospedale psichiatrico carcere carmine esposito
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.