Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

La vicenda Eco Transider arriva in Parlamento: interrogazione di Romano, Mirabelli e Capacchione

20 / 09 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


I parlamentari Romano, Mirabelli e Capacchione hanno interrogato il ministro dell’Ambiente in merito all’azienda Eco Transider, con sede a Gricignano d’Aversa, che si occupa del trattamento dei rifiuti. L’azienda è da tempo al centro di forti polemiche e vicende giudiziarie ed è ritenuta responsabile di forti miasmi che interessano tutta la zona. “Premesso che: la salute dei cittadini e la salubrità dell'ambiente sono diritti fondamentali costituzionalmente tutelati di primaria importanza e richiedono immediata risposta da parte delle autorità competenti; l'azienda "Eco Transider s.r.l" con sede in Gricignano di Aversa si occupa del trattamento e dello stoccaggio di rifiuti in territorio, a nord di Napoli; da tempo l'azienda, al centro di polemiche e vicende giudiziarie, è ritenuta causa di forti miasmi che rendono invivibile l'area, compresa tra i Comuni di Gricignano, Carinaro e Teverola, fino a territorio di pertinenza del Comune di Aversa, che potrebbero essere anche nocivi per la salute; sono stati costituiti diversi comitati civici che, raccogliendo il malcontento di migliaia di cittadini, hanno manifestato numerose volte preoccupazione e insofferenza con manifestazioni pubbliche, cortei, azioni di protesta a cui hanno preso parte anche rappresentanti delle istituzioni civili e religiose; nei primi giorni di settembre l'Arpac (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania) ha effettuato sopralluogo all'interno dell'impianto "Eco Transider" e che, secondo notizie riportate su organi di stampa, avrebbe rilevato criticità e irregolarità (registri di carico e scarico rifiuti, stato di giacenza dei rifiuti, saturazione dell'impianto, aree di stoccaggio utilizzate difformemente da quanto previsto; funzionamento dei filtri); persistendo la diffusione di miasmi nel territorio in oggetto, migliaia di cittadini sono costretti a vivere in situazioni del tutto precarie senza poter in alcun modo sfuggire alle nauseanti esalazioni; considerato che a quanto risulta all'interrogante: la vicenda è complessa e non ancora definitivamente chiarita nonostante gli interventi di sindaci, università, TAR, commissioni regionali e rilievi fatti dall’ARPAC; la situazione, che si protrae da tempo, è  insostenibile ed impone chiarezza e provvedimenti adeguati per ristabilire urgentemente lo stato di salubrità dell’aria; il territorio è stato, per anni, delittuosamente violato dall’inquinamento nelle sue varie forme, con gravi conseguenze anche per la significativa deprivazione materiale e sociale; secondo il Registro Tumori ASL Caserta, i cui dati si riferiscono agli anni 2008-2010 per i 104 comuni della provincia di Caserta, i tassi di incidenza standardizzati risultano significativamente superiori rispetto al Sud, così per quanto riguarda i tassi di mortalità, sebbene per le femmine risultano inferiori rispetto al Nord; si chiede di sapere: quali iniziative e provvedimenti i ministri in indirizzo ritengano opportuno assumere, con carattere di urgenza, per risolvere le gravi criticità riportate in premessa e per assicurare riconoscimento e pieno adempimento di diritti costituzionalmente tutelati, quali la salubrità dell'ambiente e la salute dei cittadini”.

gricignano daversa interrogazione parlamentare eco transider romano capacchione
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.