Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Rifiuti abbandonati: Galluccio si appella al senso civico degli aversani

17 / 08 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il giorno 12 e 13 agosto la Senesi ha ripulito l'aria di via Madonna dell'olio e via dell'Archeologia ad Aversa dai rifiuti abbandonati, dopo averli distinti per tipologia settimane addietro. “Purtroppo devo dire con rabbia che sono stati riempiti 3 camion di rifiuti – dichiara Michele Galluccio, presidente Commissione Ambiente ad Aversa - e questo la dice lunga su come la gente utilizza le periferie come luogo di abbandono dei rifiuti. Basterebbe portare molti di questi rifiuti alle isole ecologiche. Le persone dimostrano menefreghismo e scarso senso del rispetto dell'ambiente e delle città dove si vive. Quindi ci vorrebbero pene esemplari, sia amministrative che penali, quando si sversano materiali come l'amianto. Proprio per rimanere in tema in questi giorni è stata firmata, da parte del dirigente comunale Serpico, la determina per eliminare, da parte di una ditta specializzata, gli sversamenti in amianto e cemento nelle vie Abenavolo, via del Campo, via Cappucini e via delle Magnolie, via San Michele che è un altro grave problema, che ci fa capire come le persone ancora oggi siano ignoranti e senza un minimo di rispetto e amore per la nostra terra”. Galluccio annuncia che a settembre l’amministrazione De Cristofaro predisporrà un’ordinanza ad hoc sul decoro e il rispetto dell'ambiente e, appena verranno individuate le risorse necessarie, verranno posizionate delle telecamere nei luoghi dove si continua a sversare. “Di certo una cosa che mi dà enormemente fastidio è che nessuno riesce a mai a vedere questi incivili – conclude Galluccio - e a prendere un numero di targa, cosa che potrebbe servire per individuare i trasgressori”.

aversa rifiuti abbandonati galluccio commissione ambiente
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.