Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Bambina prodigio a Castelvolturno, tutti 10 in pagella ma i genitori non la ritirano: sono clandestini

09 / 07 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ha solo sei anni ma è già una bambina prodigio. Blessed è nata in Italia da genitori nigeriani clandestini, vive a Castel Volturno (Caserta), frequenta la prima D della scuola Giuseppe Garibaldi ed è la più brava della sua classe. Per lei tutti dieci in pagella. I suoi genitori, però, quella pagella non l'hanno ancora ritirata, perché hanno paura di venir espulsi dal nostro Paese in quanto irregolari.La bambina, che in casa parla inglese e a scuola un perfetto italiano, "è un riferimento per gli altri, la mamma l’accompagna e la viene sempre a prendere, è certamente lei - racconta la maestra Teresa Patararo a Il Mattino - a seguire Blessed nel percorso scolastico". "È certamente un vanto - aggiunge la preside dell'istituto Nicoletta Fabozzi -, ma non perché sia figlia di stranieri. È sempre una gran soddisfazione quando qualsiasi nostro studenti raggiunge un buon profitto, a prescindere dal colore della pelle".La legge italiana garantisce il diritto-dovere dell'iscrizione alla scuola dell'obbligo ai figli di immigrati, indipendentemente dalla regolarità della loro posizione e da quella dei genitori. Tuttavia, una volta compiuti i diciotto anni, lei, come già tutta la sua famiglia, rischia l'espulsione. E' per questo che la pagella della piccola Blessed è rimasta appesa nella bacheca della scuola. I suoi genitori non hanno potuto festeggiare i bei voti presi.La commovente storia di Blessed, che in italiano significa "Benedetta", è un'esempio concreto di speranza in un territorio di frontiera, come è Castel Volturno, dove la lotta per la sopravvivenza e la costante pressione della criminalità rappresentano la quotidianità. Qui sono almeno diecimila gli stranieri irregolari e spesso lavorano nei campi di pomodori per una ventina di euro al giorno con la costante paura di venir cacciati da un giorno all'altro.
Cronaca Castel Volturno Trentola Ducenta Lusciano Lusciano Carinola
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.