Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Barriere architettoniche di Marcianise, al via la sinergia tra giunta e ‘Unione italiana ciechi’

05 / 05 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nelle more dell’aggiornamento del piano traffico di Marcianise, attraverso cui si potranno individuare soluzioni definitive, l’esecutivo De Angelis ha disposto il miglioramento della segnaletica orizzontale e verticale su tutto il territorio comunale, con specifico riferimento alle strade a corsia unica o interessate da restringimenti della carreggiata. Il provvedimento mira al miglioramento della sicurezza pubblica ed in particolare a quella dei non vedenti, ed è stato proposto dal sindaco Antonio De Angelis in un vertice che ha tenuto, nella mattina del 2 maggio presso la sala giunta, con il delegato della Uic (Unione Italiana Ciechi), Vincenzo Del Piano,  accompagnato da un socio marcianisano, Enrico Russo. A tale incontro, oltre al primo cittadino, hanno partecipato : gli assessori Giovanni Santoro e Filippo Topo, con delega rispettivamente all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici, il presidente dell’assise, Giuseppe Tartaglione, i dirigenti dei settori interessati, nonché la comandante della polizia municipale. Alla riunione Del Piano e Russo hanno illustrato le difficoltà in cui s’imbattono le persone affette da disabilità visive nella circolazione per le vie cittadine, ed hanno contribuito alla definizione delle possibili strategie risolutive. Dal canto suo, il sindaco Antonio De Angelis ha sottolineato di aver voluto fortemente tale conferenza dei servizi, ritenendo che un’amministrazione abbia il dovere di ascoltare le istanze dell’intera popolazione e che termometro del suo operato siano anche le politiche che promuove nei confronti delle fasce più deboli. La riflessione è stata condivisa dal presidente del civico consesso, Tartaglione. L’assessore Santoro invece ha analizzato tecnicamente la situazione della rete stradale marcianisana, evidenziando, con mappe alla mano, i punti e gli snodi cruciali su cui intervenire. Primo su tutti: il tratto di via Quercia interessato da restringimento di carreggiata e dalla presenza di alcuni paracarri che sporgono dagli edifici che lo costeggiano. In proposito, lo stesso: “Al miglioramento della segnaletica, seguiranno provvedimenti strutturali che saranno inseriti nel nuovo piano traffico.  Quest’ultimo, come da normativa vigente, potrà essere aggiornato soltanto dopo l’approvazione del bilancio, previsto nei prossimi mesi”. Il delegato all’Edilizia Pubblica Topo, di concerto con la locale fascia tricolore, ha proposto di aggiornare la discussione per verificare la fattibilità di alcune proposte alternative di viabilità avanzate da ognuno dei convenuti.
marcianise comune unione italiana ciechi barriere architettoniche barriere architettoniche sinergia
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.