Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Beni confiscati alla criminalità: studenti di Pistoia all’Isiss Galilei

11 / 10 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una delegazione di studenti provenienti da un istituto superiore di Pistoia ed un gruppo di studenti aderenti al progetto Esasmus provenienti da Repubblica Ceca, Turchia, Polonia, Ucraina e Bulgaria hanno visitato l’Isiss “Galileo Galilei”. Accompagnati dall’assessore provinciale alla pubblica istruzione ed alla formazione professionale dottoressa Franca Cincotti, gli studenti sono stati ricevuti nella nuova sede ubicata sulla strada provinciale per Calvi Risorta ed hanno ricevuto il benvenuto dal sindaco di Sparanise Mariano Sorvillo, dall’assessore alla pubblica istruzione Umberto Ferrone e dal dirigente scolastico Alessandro Cortellessa. Al centro del progetto di gemellaggio che le scuole italiane ed europee stanno portando c’era la lotta alla criminalità organizzata ed il recupero e riutilizzo dei beni ad essa confiscati. Proprio l’ISISS “Galilei”, una delle istituzioni scolastiche più longeve della provincia di Caserta, ha beneficiato, quando era ancora Istituto Tecnico Commerciale e Turistico, di questa possibilità offerta all’inizio dello scorso decennio grazie al protocollo stipulato tra il Ministero dell’Interno, il Ministero della Pubblica Istruzione, l’Amministrazione provinciale e quella comunale che, coraggiosamente, decisero di far sorgere, caso unico in Italia, su un terreno precedentemente appartenuto alla camorra, la nuova sede dell’Istituto scolastico sparanisano.
Politica Eventi Sparanise Aversa Aversa Lusciano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it