Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Bimbo morto al Civile, giallo sull' autopsia. Indagati 4 medici di Caserta, Capua e Casapulla: lavorano al Melorio di Santa Maria CV

07 / 11 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Nunzio è il nome del piccolo bimbo morto a pochi mesi dalla nascita presso l'Azienda ospedaliera Sant’ Anna e San Sebastiano di Caserta,  per una presunta infezione alle vie urinarie. Sotto accusa 4 medici del nosocomio sammaritano imputati di omicidio colposo in concorso: la pediatra  Angela De Sanctis, di Capua, e i medici del reparto di pediatria del Melorio di Santa Maria Capua Vetere, Gerardo Martone di Caserta, Elpidio Tierno di Casapulla e Luigi Cantello di Villa di Briano. Apertosi  il dibattimento dinanzi al giudice monocratico di Santa Maria Capua Vetere, alla presenza dei difensori dei camici bianchi sotto accusa, gli avvocati Bernardino Lombardi, Luigi Tecchia e Gennaro Ciero, e del difensore della parte lesa l’avvocato Federico Simoncelli,  i genitori del piccolo hanno testimoniato in merito agli eventi che hanno portato al decesso del piccolo. La mamma ha raccontato il primo contatto con la pediatra, dottoressa De Sanctis, la quale, secondo la teste, con un po’ di approssimazione, dopo aver constatato lo stato febbricitante del bimbo, gli prescriveva una normalissima cura antibiotica. Purtroppo le condizioni del fanciullo non miglioravano, anzi peggioravano notevolmente, tanto da convincere i genitori a ricoverarlo in day hospital presso il Melorio di Santa Maria Capua Vetere. Al reparto di pediatria del nosocomio sammaritano, l’infante, sottoposto  agli esami di rito e ad un ecografia, fu dimesso con una sospetta infezione alle vie urinarie. Intanto il bimbo non cresceva ed il suo peso diminuiva vertiginosamente, fino a quando i genitori dopo 5 giorni dal primo day hospital,  decisero di trasportarlo questa volta presso l’ ospedale  Sant’ Anna e San Sebastiano di Caserta. Ricoverato d’urgenza nel reparto di terapia intensiva neonatale il piccolo Nunzio muore  il 3 maggio del 2009. Quello che più sconcerta gli inquirenti è il fatto che dopo la morte di Nunzio non gli fu effettuata nessuna autopsia al fine di accertare la causa del suo decesso. Nel corso della prossima udienza sarà ascoltato un consulente del pubblico ministero.

Caserta Cronaca S.M.C.V Capua Capua casapulla
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.