Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Blitz contro la camorra, catturato latitante dei Belforte

13 / 12 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Aniello Bruno, 31enne affiliato al clan camorristico dei Belforte di Marcianise è stato catturato dai Carabinieri del locale Comando Compagnia. Bruno si era reso irreperibile lo scorso 27 novembre quando gli agenti della Polizia di Stato di Caserta lo avevano ricercato per notificargli un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Napoli - Sezione Riesame. Nella tarda serata di ieri la svolta. I militari dell’arma di Marcianise, a conclusione di mirate attività info-investigative, lo hanno localizzato in un’abitazione di Sant’Agata dei Goti, nel beneventano. Immediatamente è scattato il piano per la cattura. I carabinieri hanno prima cinturato l’edificio e, subito dopo, fatto irruzione nell’abitazione dove Bruno si nascondeva. All’atto della cattura si trovava in compagnia della madre e di altre due donne, proprietarie dell’abitazione. L’uomo, vistosi braccato, nel tentativo di sottrarsi all’arresto ha fornito false generalità. Naturalmente a nulla è valso poiché riconosciuto dai carabinieri. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Napoli Secondigliano. Le due donne, proprietarie dell’abitazione dove si nascondeva Bruno sono state denunciate in stato di libertà per favoreggiamento personale. Aniello Bruno risulta affiliato al clan camorristico Belforte di Marcianise a far data dai tempi dell’operazione denominata “officina del crimine”, risalente al 2006 e per conto del quale si occupa del settore del traffico delle sostanze stupefacenti.

marcianise camorra arresto clan belforte aniello bruno latitante
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.