Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

BLITZ DELLA POLIZIA | Cercano armi e trovano pregiudicati, ladri di energia elettrica

03 / 06 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Gli agenti della Polizia di Stato del Posto Fisso di Casapesenna hanno denunciato un 29enne di Casal di Principe per furto di energia elettrica.

Gli agenti hanno effettuato controlli a casa di V.L., sottoposto alla misura della sorveglianza speciale per due anni e pluripregiudicato per reati in materia di stupefacenti. Da tempo l'uomo era particolarmente attenzionato dalle forze di polizia. Il sospetto era quello che potesse nascondere armi e munizioni.

Per questo motivo nella serata di venerdì è scattato il blitz. Non sono state trovate le armi ma, estendendo il controllo all’intero immobile abitato da V.L. e alle relative pertinenze, gli operatori della di Polizia di Stato si avvedevano che, in una delle stanze in disuso, vi era una persona non appartenente al nucleo familiare del sorvegliato speciale, che vanamente tentava di sottrarsi all’identificazione nascondendosi, al buio, tra varie suppellettili.

All’atto del controllo, dopo aver dichiarato di trovarsi fino ad allora in compagnia di V.L. e di aver tentato di allontanarsi per non aggravare la posizione del suo amico, il predetto veniva identificato per I.G., di 28 anni, di San Cipriano d’Aversa, con vari precedenti in materia di stupefacenti. Nel corso della perquisizione, eseguita capillarmente e senza trascurare alcunché, i medesimi operanti constatavano che l’abitazione in uso a V.L., ancorché priva di contratto di fornitura e di apposito misuratore di consumo di energia elettrica, fruiva abusivamente di un approvvigionamento di corrente grazie alla realizzazione fraudolenta di un cavo privato allacciato direttamente sulla montante ENEL.

Per quanto sopra, il V.L. veniva indagato a piede libero per violazione alle prescrizioni della Sorveglianza Speciale e per furto aggravato di energia elettrica.

pregiudicati ladri eneria elettrica
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.