Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Buche e rifiuti a San Nicola la Strada, il Commissario Prefettizio incontra il Comitato cittadino

24 / 03 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


In data odierna il comitato cittadino San Nicola la Strada – Città Partecipata, rappresentata dal presidente Domenico Pennino, dall'addetto stampa, Gaetano La Marca e dal consigliere direttivo Nicola Lambo, unitamente  al  Movimento Strada Nuova, rappresentato dai signori Stellato e Ricciardi ed al  Partito Democratico, nella persona del segretario della sezione di San Nicola Salvatore Annunziata, sono stati ricevuti in Prefettura dal Commissario Campanaro, il quale ha precisato di aver operato questa convocazione in quanto di recente ha ricevuto da questi soggetti varie  istanze su diverse problematiche cittadine. Erano presenti anche il l Commissario ad acta Colucci ed i responsabili di area del Comune di San Nicola: A. Maciariello (Segretario Comunale), architetto Biondi (Area tecnica e urbanistica), Orlando (Comandante Polizia Locale e Protezione Civile). Nella sua introduzione Campanaro ha   spiegato tutte le fasi che hanno portato alla dichiarazione di dissesto del Comune ed ha evidenziato gli obblighi di legge da applicare durante la gestione commissariale. In merito alle cifre, Colucci ha ribadito il debito accertato di circa 8,5 milioni di euro, a cui andranno aggiunti ulteriori debiti già reclamati da altri creditori che però necessitano di essere "riconosciuti" prima di poter essere iscritti a bilancio. Rientrato anche il ricorso avverso la dichiarazione di dissesto per rinunzia della parte proponente. Subito si è passato al problema che in questi giorni ha assillato i cittadini di San Nicola, ossia la paura di una nuova crisi rifiuti. In merito il Commissario ha riferito che lo stato di agitazione proclamato dai dipendenti della ditta DHI lunedì 16 marzo, per non aver ricevuto lo stipendio di febbraio (dovuto entro il 15 marzo), è rientrato a seguito dell'incontro avuto tra il Comune e le organizzazioni sindacali dei lavoratori. E' stato concordato che ogni rifiuto accumulato in settimana sarebbe stato rimosso entro martedì 24 marzo. Ciò in seguito all'impegno dell'amministrazione commissariale di affrettare le necessarie disposizioni di cassa in modo da poter corrispondere alla DHI le prime rate relative al servizio di raccolta del 2015 entro metà aprile e del conseguente impegno della DHI di pagare entro martedì 24 marzo gli stipendi dovuti. Per quanto concerne la gestione dei rifiuti urbani, il Commissario ha informato che partirà una campagna di risensibilizzazione della cittadinanza per collaborare alla corretta differenziazione dei rifiuti ed alla consegna degli stessi nei giorni previsti. Su tale tema, il Comitato Cittadino ha osservato che occorre affiancare alla campagna informativa anche un'azione di controllo da parte della polizia municipale, per impedire la violazione delle regole sul rilascio dei rifiuti. Il Comitato Cittadino ha dato la propria disponibilità a collaborare per una campagna di sensibilizzazione della popolazione. Per il triste fenomeno dell'abbandono di rifiuti per strada (vedi via Torricelli e prolungamento di via Grotta), il Commissario ha informato che si sta agendo, con il Comando Polizia Locale, per attivare "finalmente" l'impianto di video sorveglianza già esistente (ma non operante, fino ad oggi) e per aggiungere ulteriori postazioni di controllo da realizzare nell'ambito del nuovo contratto di gestione rifiuti sottoscritto con la DHI a gennaio 2015. Altro nodo focale, la manutenzione delle strade in relazione alle quali è già partito il censimento dello stato di dissesto delle strade cittadine per la qual cosa sono state individuate le risorse per interagire con interventi di riparazione sulle buche esistenti. Biondi ha precisato che la gara di assegnazione dei lavori è già stata esperita da una settimana e che si è già iniziato ad operare le riparazioni, partendo dai casi più gravi (via Appia, via Da Vinci, via Santacroce,).  Stellato ha chiesto che si dia priorità al percorso interessato dalla prossima processione del santo Patrono di San Nicola. Il Comitato Cittadino ha suggerito l'opportunità di imporre per contratto una assicurazione fidejussoria sulla buona esecuzione dei lavori stradali, in modo che il Comune possa rivalersi sulla ditta esecutrice dei lavori, nel caso di cattiva realizzazione degli interventi di riparazione. Suggerimento condiviso ed accolto dal Commissario Prefettizio. Circa le carenze idriche, Biondi ha riferito di aver diffidato l'Acquedotto Campano ad intervenire per risolvere le carenze denunciate dal Comitato Cittadino anche con una petizione popolare corredata da circa duecento firme.  A seguito di tali azioni, in mattinata, è stata constata la presenza di numerosi tecnici dell'acquedotto in zona Sapienza, intenti alla risoluzione del problema di riduzione della pressione in alcune zone della città.  Per il Patrimonio comunale, il Commissario Prefettizio ha ribadito che è stata eseguita una stima dei valori commerciali degli affitti relativi agli immobili di proprietà comunale e che è in corso la verifica delle attuali condizioni di locazione, con richieste, nei casi di difformità, di regolarizzare le singole posizioni. Infine il Comitato di città partecipata ha sollevato la disfunzione dovuta alle interruzioni della pubblica illuminazione per periodi lunghi, della durata di una o due settimane in diverse zone della città. La mancanza di illuminazione si riscontra in successione su diverse strade cittadine, compreso il centro storico, con un apparente criterio di rotazione. Il Comitato ha sottolineato come tale circostanza generi problemi di sicurezza nella cittadinanza, sia per il pericolo di aggressioni, sia di furti alle auto ed agli appartamenti e si è anche detto convinto che tale inconveniente non sia dovuto a guasti accidentali, ma, presumibilmente, ad una precisa scelta dell'ENEL per ragioni che non sono note. Il Commissario ha dato il proprio impegno ad approfondire ed intervenire personalmente presso l'ENEL. Anche l'argomento della mensa scolastica è stato sollevato dal Comitato Cittadino che ha chiesto di spiegare la situazione delle mense scolastiche per l'anno in corso, che ormai volge al termine.

san nicola la strada buche rifiuti commissario prefettizio incontra comitato cittadino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.