Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Caldo, Scipione è arrivato in Italia, caldo record fino a giovedì

16 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Scipione l`africano ha ormai raggiunto l`Italia: l`estesa struttura anticiclonica che arriva dall`Africa sahariana si estenderà fino all`Europa centro orientale e nei prossimi giorni interesserà direttamente la Penisola, portando temperature bollenti quasi ovunque. Da oggi le temperature aumenteranno costantemente fino a giovedì prossimo, quando secondo ilmeteo. it è previsto il picco di caldo su tutta l`Italia. Il caldo si manterrà intenso al Centro-Sud e sulle isole maggiori fino ai primi giorni di luglio. Scipione è un cuneo di alta pressione che nasce sull`area settentrionale del continente africano, capace di pompare aria molto calda verso il Mediterraneo almeno per 7-10 giorni. Sarà garanzia di un tempo stabile e soleggiato, tipicamente estivo, per tutta l`Italia. Solo intorno all`arco alpino e occasionalmente sull`area di alta Val Padana si assisterà a temporanei addensamenti con locali precipitazioni a carattere di rovescio. Il caldo è in aumento significativo già in queste ore e domani le temperature supereranno i 30 gradi su molte aree di pianura delle nostre regioni. L`apice si raggiungerà però intorno alla metà della settimana prossima con picchi record intorno ai 40 gradi al Sud e tra le isole maggiori, 36/38 gradi al Centro sulle aree di pianura interna e fino a 34/36 gradi al Nord sulla Val Padana centro orientale. Lungo le coste il clima sarà relativamente più mite grazie alle brezze. Sul resto del Centro-Nord le temperature aumenteranno fino ad oltre i 30-32 gradi e si comincerà a percepire l`afa sulla Val Padana. Il gran caldo perdurerà al Sud, su buona parte del Centro e tra le isole maggiori almeno fino alla fine di giugno.
Noi in Rete Villa Literno Salute Orta di Atella Orta di Atella paintball
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.