Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA A CASERTA "Milioni di tangenti per gli appalti del Comune". Fontana intercettato svela tutto

14 / 07 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


"Vogliamo fare i conti? E facciamo i conti". E' uno dei passaggi dell'intercettazione tra l'imprenditore di Casapesenna Giuseppe Fontana e Franco Smarra, factotum del consigliere regionale Angelo Polverino  ed un tale Nicola (non identificato) contenuti all'interno dell'ordinanza di custodia cautelare a sostegno dei tredici arresti effettuata in mattinata, tra cui l'ex sindaco di Caserta Pio Del Gaudio. Fontana si sta lamentando del fatto che il sindaco non gli ha restituito i 30mila euro che gli ha dato per la campagna elettorale e che non gli ha fatto vincere neanche un appalto del Comune. E dalle intercettazioni emergono conti che fanno riferimento a presunte tangenti pagate per lavorare col Comune di Caserta.  "Qua stanno girando tutti questi soldi. Le macchine a tutti quanti, tutte targate Bulgaria. Ci sta quella qua di Garzano (il riferimento e' alla Tuoro-Garzano, nda) sono altri tre milioni di euro. Devi fare sempre un cinque per cento e sono altri 150mila euro. Sta quella di 500mila euro se voglio fare un'altra cosa".

Fontana e' un fiume in piena e va ancora giu' piu' duro quando, parlando con Silvano Ricciuto, commenta l'arresto di Angelo Polverino per la vicenda degli appalti all'Asl di Caserta. "Ma poi si sono presi i soldi della gente durante la campagna elettorale, poi arrivederci e grazie. Ore se li stanno cantando tutti quanti chi ha cacciato i soldi di qua a. Ma che vi possono uccidere. Dove sta ora. Poi viene Pio Del Gaudio, quel fetente di merda, fa pure la parte di puntare la mano come se lui fosse… Ma chi cazzo sei! Uno scemo eri ed uno scemo devi rimanere". E poi parlando dello specifico del Comune di Caserta, Fontana aggiunge: "Cioe' Paolo Marzo comanda tutto il Comune di Caserta. Paolo Marzo e l'ottico. Cioe' hanno dato il Comune di Caserta in mano ad uno che vende li occhiali". E Silvano aggiunge: "Ora fa il sindaco sopra Facebook. Lo leggi che scrive, tutte le stronzate che scrive. Fa la cronaca della giornata. Ore 9 inaugurazione, ore 11…". Lapidario Fontana: "Tutto scemo, tutto scemo proprio…".

caserta camorra comune tangenti appalti nomi
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.