Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA A CASERTA Tangente di 2,5 milioni di euro a Sarro. Fontana lo minaccia: "Gli appalti o ti denuncio"

14 / 07 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Giuseppe Fontana, uno degli imprenditori arrestati oggi nell'ambito dell'operazione Medea aveva un rapporto radicato di amicizia con Giovanni Cosentino e Maria Costanza Esposito, rispettivamente fratello e moglie di Nicola Cosentino. E' quanto emerge dagli atti dell'ordinanza di custodia cautelare che ha portato all'arresto, tra gli altri, dell'ex sindaco di Caserta Pio Del Gaudio. Mediante l'intercessione dei familiari di Cosentino, Giuseppe Fontana ha tentato di ottenere dall'onorevole Carlo Sarro, commissario straordinario dell'Ato 3 'Sarnese-Vesuviano', Ente d'Ambito che gestisce i servizi idrici nelle province di Napoli e Salerno, l'assegnazione di un grippo appalto bandito, rappresentando l'intenzione, qualora la sua richiesta non fosse stata esaudita, di denunciare lo stesso Carlo Sarro, in quanto destinatario di una tangente di 2,5 milioni di euro. Il gip ritiene che si sia accertato che quest'ultimo, con la complicità' degli imprenditori edili Lorenzo Piccolo ed Antonio Fontana, baia turbato il regolare svolgimento della gara d'appalto bandita dalla Gori Spa relativa ai 'lavori di manutenzione, pronto intervento, rifunzionalizzazione, ricostruzione e riabilitazione delle reti idriche e fognarie" per un importo stimato, Iva esclusa, di 31 milioni e 710mila euro. Secondo il gip Sarro ha garantito l'aggiudicazione, in complessivi tre lotti, a ditte riconducibili al clan di Michele Zagaria, ed in particolare all'impresa di Lorenzo Piccolo (Idroeco srl), ed al Consorzio Stabili Grandi Opere Sc riconducibile ad Antonio Fontana.

caserta camorra carlo sarro tangente giuseppe fontana appalti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.