Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA A CASERTA 30mila euro per la campagna elettorale in cambio di un appalto al Comune

14 / 07 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una mazzetta da 30mila euro per sostenere la campagna elettorale di Pio Del Gaudio, nel 2011, da parte di un imprenditore cui erano stati promessi appalti facili al Comune di Caserta, questa una delle accuse che Dda e Procura della Repubblica di Napoli muovono all’ex sindaco del capoluogoCarlo Sarro è accusato di turbativa d’asta per aver favorito una azienda di Lorenzo Piccolo, tutelato dal clan Zagaria, in una gara d’appalto nella zona vesuviana.

caserta comune tangente campagna elettorale sindaco pio del gaudio
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it