Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Le mani della camorra sull'ospedale di Caserta: i difensori provano a smontare le accuse della Dda

21 / 03 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Si è tenuta lunedì la nuova udienza del processo sulle infiltrazioni camorristiche all’ospedale di Caserta. Il processo è ormai alle battute finali per quel che concerne il primo grado di giudizio dopo la requisitoria del pubblico ministero della Dda.  Nell'aula bunker di Santa Maria Capua Vetere lunedì hanno discusso gli avvocati Giuseppe Stellato, Guido Diana, Ercole Di Baia, Mario Griffo, Ferraro e Di Fraia in difesa dei rispettivi assistiti. Gli stessi hanno provato a smontare l'impianto accusatorio e la ricostruzione dei fatti operato dal magistrato Lucchetta.  La prossima udienza ci sarà il 27 marzo 2017 in cui si discuteranno le posizioni dell’ingegnere Bartolomeo Festa, dirigente dell'ufficio tecnico dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano, e dell'imprenditore di Casapesena Raffaele Donciglio. La sentenza che stabilirà le eventuali responsabilità degli imputati ci sarà probabilmente per il 10 aprile prossimo.

casalesi ospedale caserta michele zagaria processo sentenza
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.