Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA IN OSPEDALE La requisitoria del pm per politici, imprenditori e la sorella di Zagaria

20 / 02 / 2017

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il pubblico ministero della Dda ha tenuto questa mattina la sua requisitoria nel processo per le infiltrazioni camorristiche all’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta che vede coinvolti imprenditori, politici e funzionari pubblici per le presunte ingerenze del clan dei Casalesi per gli appalti in ospedale. Il magistrato ha chiesto 2 anni per Giacinto Basilicata; 9 anni per Vincenzo Cangiano; 9 anni per Orlando Cesarini; 3 anni per Ottavio Cutillo; 12 anni per Remo D’Amico; 2 anni per Gabriele D'Antonio, 10 anni per Raffaele Donciglio; 10 anni per Domenico Ferraiuolo; 12 anni per l’ex dirigente dell’ospedale Bartolomeo Festa; 5 anni per l’ex direttore amministrativo Giuseppe Gasperin, 4 anni per Antonio Maddaloni; 2 anni per l’ex consigliere regionale di Caserta Angelo Polverino; 3 anni per Luigi Iannone (con richiesta di assoluzione per il reato associativo),  5 anni e 6 mesi per Rocco Ranfone; 10 anni per Elvira Zagaria di Casapesenna, sorella del capo clan Michele. Il 6 marzo sono previste le arringhe dei difensori. Nel collegio difensivo ci sono gli avvocati Angelo Raucci, Giuseppe Stellato, Massimo Garofalo, Guido Diana, Ferdinando Letizia.

caserta camorra ospedale requisitoria condanne polverino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it