Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAMORRA IN OSPEDALE La requisitoria del pm per politici, imprenditori e la sorella di Zagaria

20 / 02 / 2017

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il pubblico ministero della Dda ha tenuto questa mattina la sua requisitoria nel processo per le infiltrazioni camorristiche all’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta che vede coinvolti imprenditori, politici e funzionari pubblici per le presunte ingerenze del clan dei Casalesi per gli appalti in ospedale. Il magistrato ha chiesto 2 anni per Giacinto Basilicata; 9 anni per Vincenzo Cangiano; 9 anni per Orlando Cesarini; 3 anni per Ottavio Cutillo; 12 anni per Remo D’Amico; 2 anni per Gabriele D'Antonio, 10 anni per Raffaele Donciglio; 10 anni per Domenico Ferraiuolo; 12 anni per l’ex dirigente dell’ospedale Bartolomeo Festa; 5 anni per l’ex direttore amministrativo Giuseppe Gasperin, 4 anni per Antonio Maddaloni; 2 anni per l’ex consigliere regionale di Caserta Angelo Polverino; 3 anni per Luigi Iannone (con richiesta di assoluzione per il reato associativo),  5 anni e 6 mesi per Rocco Ranfone; 10 anni per Elvira Zagaria di Casapesenna, sorella del capo clan Michele. Il 6 marzo sono previste le arringhe dei difensori. Nel collegio difensivo ci sono gli avvocati Angelo Raucci, Giuseppe Stellato, Massimo Garofalo, Guido Diana, Ferdinando Letizia.

caserta camorra ospedale requisitoria condanne polverino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.