Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ESTORSIONI E CAMORRA Salvatore Belforte e lo zio Benito scelgono il rito abbreviato

15 / 06 / 2017

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' stata fissata per il 27 luglio prossimo l'udienza a carico di Salvatore Belforte, 32 anni, e Benito Belforte, 45 anno di Marcianise. Entrambi rispondono di estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di un imprenditore operante nel settore dei servizi, mentre al solo Salvatore Belforte è stato contestato il reato di associazione mafiosa; Benito risultava titolare di un'azienda edile. Dalle indagini è emersa l'ulteriore attività estorsiva compiuta nel Natale scorso dai due Belforte ai danni di un imprenditore che ha pagato alcune migliaia di euro. L'inchiesta ha inoltre confermato l'operatività del clan a dispetto di arresti e pentimenti eccellenti, come quello dell'altro capoclan Salvatore Belforte, fratello di Domenico e Benito e zio del 32enne Salvatore. Entrambi gli indagati hanno scelto il rito abbreviato. Nel collegio difensivo ci sono gli avvocati Giuseppe Foglia, Angelina Raucci e Trigari.

Marcianise Salvatore belforte Benito belforte Estorsione Camorra Rito abbreviato
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it