Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Dalla passione del teatro all'amore per la propria terra. La compagnia TeatrArte contribuisce all'acquisto di uno strumento per il monitoraggio delle radiazioni

02 / 03 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dal teatro alla vita, questa volta non è solo una lezione di morale; la passione di un gruppo di amici e la dedizione di due associazione di volontariato consentono alla “Terra di Fuochi” di dotarsi di un contatore “Geiger Guardian Ray Plus” per il monitoraggio delle radiazioni alfa, beta, gamma e x. Tutto parte da una stanza per incontrarsi. Un parterre di spettatori affezionati. La passione condivisa: quella che come un vortice trascina con costanza un gruppo di estranei verso il palcoscenico, laddove le anime finiscono per fondersi e diventano un tutt’uno. E’ la magia del teatro che ancora, per fortuna, riesce a coinvolgere giovani e meno giovani in questi progetti ricchi di cultura ed al contempo riesce a catturare l’attenzione di un pubblico davvero molto presente. E’ così che datati copioni ritornano più attuali che mai. E’ quello che è avvenuto lo scorso weekend alla compagnia ‘Teatrarte’del salotto culturale del Risveglio di Cancello Scalo in sold out al Teatro Italia ad Acerra.

‘Scadenza 4 pagabile 5’  è l’ennesima conferma del trionfo dell’ormai veterana compagnia teatrale sanfeliciana. La commedia in due atti di Nino Taranto e Gaetano di Maio, è stata rivisitata brillantemente dal regista Angelo Borzillo e cucita addosso ai veterani attori, alle mascotte giovanissime ai loro primi esordi ed alle new entry che hanno piacevolmente valorizzato il gruppo storico de ‘Il Risveglio’: è l’esempio del protagonista, dell’intreccio Michele Assante, il quale ha regalato alla platea attimi briosi di puro divertimento miscelati a tanti altri riflessivi e commoventi. 

L’intreccio commovente è stato reso esilarante grazie all’inserimento di buffi personaggi che hanno animato le tre serate: dallo strambo ma astuto Nicolino, alla signorina Chelsa, dallo zio inquieto sino al signor Barbieri, la vera checca della serata! Tutti i personaggi, nelle sfaccettature più o meno peculiari e marcate, hanno saputo restituire merito allo scritto di Di Maio e Taranto.

La capacità degli attori è stata proprio quella di consentire alla platea di immedesimarsi nelle vesti dei personaggi man mano che la storia proseguiva.

Il ringraziamento più grande agli attori che hanno creduto in questo progetto divertendosi e  facendo divertire il pubblico mettendosi proprio al servizio di quest’ultimi.

E’ stata, quindi, la conferma di un’associazione ormai presenze e radicata sul territorio san feliciano che di anno in anno ha saputo valorizzare l’arte del teatro abbinandolo alla solidarietà. Come già accennato, il Risveglio ha sempre donato in beneficenza gran parte degli incassi e quest’anno è stata scelta l’associazione A.D.V.A operante sul territorio che assiste gli anziani e le famiglie indigenti direttamente al loro domicilio ed all’associazione ‘Volontari per Francesco’, contribuendo appunto all’acquisto dello strumento per il monitoraggio della radioattività.

Il Risveglio, infine, volge un ringraziamento particolare a colori i quali hanno perfezionato le tre serate: Per le acconciature Mario Liberti, per il trucco Luisa Loffredo, per le luci Carlo Alborino, il servizio d’ordine coordinato dalla protezione civile della Misericordia di San Felice a Cancello, per il backstage tv e foto Fulvio De Lucia. Ultimo enorme ringraziamento al dopolavoro ferroviario di Cancello Scalo che ha consentito all’associazione la disponibilità dei locali in questi mesi di lavoro.

san felice a cancello cancello scalo teatro arte spettacolo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.