Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Cantiere ‘fantasma’ all’ex caserma Pollio, i 5 Stelle chiedono trasparenza

20 / 02 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Trasparenza, questa sconosciuta a Caserta. In caso di lavori in un cantiere la legge prevede come obbligatorio l’esposizione di un cartello che riporti una serie di informazioni sui lavori che si stanno effettuando all'interno dello stesso. Legge che non viene rispettata nel piazzale dell'ex Caserma Pollio destinato a parcheggio, dove sono in corso lavori che interessano l'intera area ma che non sono segnalati all’esterno con alcun cartello informativo. Per questo Agostino Santillo, candidato casertano del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale della Campania, insieme ad altri attivisti di Caserta, ha inoltrato una formale richiesta al sindaco di Caserta Pio Del Gaudio. In particolare Santillo chiede che vengano comunicati almeno l'oggetto dei lavori e gli estremi autorizzativi, il committente, il progettista, il direttore dei lavori e l'impresa esecutrice. Insomma tutte quelle informazioni che avrebbe dovuto contenere il cartello di cantiere così come è prescritto da varie norme, tra cui il D.P.R. 380/2001, il D.Lgs. 163/2006, il D.Lgs. 81/2008 e ll. ss.mm.ii.. “Un cartello di cantiere che contenga tutti gli elementi così come prescrive la legge - dichiara Mimmo Migliorini, attivista del M5S e co-firmatario della richiesta - è necessario perchè favorisce la trasparenza sulle opere in progetto ed è di grande importanza anche nei confronti degli organi di vigilanza”. E ancora, come afferma Agostino Di Giacomo Russo, anch'egli attivista del M5S e co-firmatario della richiesta, “è di aiuto ai cittadini che in questo caso, in veste di utenti, intendono capire come e quando possono ritornare ad usufruire del parcheggio”.

caserta caserma pollio parcheggio lavori movimento 5 stelle trasparenza
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.