Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CAOS PD | Mirabelli caccia tutti i 'traditori' e si scaglia contro Bosco

25 / 05 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Raffaella Zagaria non è più il capogruppo alla Provincia del Partito democratico, ma, soprattutto, non è più una militante del Partito Democratico. A decretarlo, il commissario provinciale Franco Mirabelli nel corso di una conferenza stampa che si è conclusa questo pomeriggio.

«Non sono stato io a cacciare la Zagaria, ma lei, con il suo comportamento, si è messa automaticamente fuori dal partito – ha sottolineato il senatore – passando all’opposizione a Casapesenna. In questa maniera ha contravvenuto a delle regole dello statuto che prevede la sospensione dal partito per chi si pone in opposizione dal Pd».

Mirabelli ha criticato anche il comportamento tenuto dalla Zagaria rispetto all’allineamento di bilancio in Provincia che, a suo dire, non avrebbe dovuto votare, anche se ha sottolineato che non è stata questa scelta a determinare l’espulsione visto che anche l’altra consigliera Angela Improta, in una circostanza, si è espressa in maniera favorevole.

Pd, pronte nuove espulsioni. Mirabelli ‘processa’ Bosco | VIDEO
Mirabelli poi rimprovera anche altri pezzo del Pd e del centrosinistra, in particolare quelli che hanno votato al Consorzio Idrico Terra di Lavoro dopo le denunce e le aspre polemiche che si sono scatenato. “Io ribadisco oggi che votare è stato un errore. Andavano fatte altre interpretazioni, soprattutto dopo il duro dossier presentato dal presidente del collegio dei revisori dei conti”. E chiosa: “Dobbiamo uscire dall’idea che gli Enti strumentali debbano essere utilizzati per dare incarichi politici, altrimenti non abbiamo capito la lezione che ci è arrivata il 4 marzo scorso dagli elettori. I cittadini vogliono servizi che funzionano e non vedere sempre una spartizione tra i partiti di posti e poltrone”.

La stessa misura che è stata adottata a Casapesenna per la Zagaria, vale anche per Maddaloni dove tutti gli iscritti al Partito democratico che si sono candidati contro il Pd (Angelo Tenneriello, Benedetta Del Vecchio, Michele Russo, Domenico Reitano) sono stati espulsi dal partito.

«Stamattina ci siamo incontrati con i rappresentanti dei Riformisti e dei Moderati con i quali condividiamo la linea dell’opposizione a Magliocca – ha spiegato – e abbiamo deciso di assumere posizioni intransigenti rispetto all’operato del presidente della Provincia che sta governando mettendo al centro di ogni ragionamento incarichi e visibilità». A tal proposito, è dura la reprimenda nei confronti di Campania libera e di Luigi Bosco. «La politica dei due forni non paga più – ha sottolineato – ci dica da che parte sta, dal momento che in più occasioni, ha assunto posizioni contro il centrosinistra. La nomina di un suo rappresentante come vicepresidente, è un atto grave dal momento che sancisce un accordo politico con Forza Italia. Ci auguriamo che il presidente De Luca, più volte sollecitato in materia, ne prenda atto».

Il consigliere regionale di 'Campania libera' Luigi Bosco replica al commissario provinciale del Partito democratico Franco MirabelliCi fa piacere che il senatore Mirabelli, nonostante l'aver eluso più volte la richiesta di confronto pubblico avanzata mesi fa, torni a parlare dei rapporti tra Pd ed alleati. Peccato però che lo faccia in maniera distratta e quasi da turista, ricordandosi di parlare del mondo extra Pd solo quando si tratta di chiedere voti (da ultimo elezioni politiche del 4 marzo), di recuperare ossigeno od ancora di tradurre in comunicati e note stampa i suggerimenti di disagio di chi non ha argomenti per poterlo fare personalmente. Peccato che ad oggi al commissario Mirabelli sfuggono moltissime novità, ossia che in Provincia non sussiste alcun gruppo consiliare di Campania Libera ed ancora che, ad oggi, a molti militanti e non del Pd e del centrosinistra ancora non sono state chiarite le modalità bipartisan che hanno condotto all'occupazione delle posizioni di gestione nel Consorzio Idrico Terra di Lavoro e nel Consorzio Asi. Attendiamo risposte e magari confronto».

 

 

caos pd franco mirabelli luigi bosco raffaela zagaria
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.