Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ELEZIONI Chillemi propone gli orti urbani, occasione di aggregazione e riqualificazione

02 / 06 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Anche la realizzazione di orti urbani nel programma amministrativo proposto da Giuseppe Chillemi, candidato sindaco di Capua per il centrodestra, supportato da otto liste elettorali. “Spesso si parla di stato di crisi, di degrado ambientale. In generale – dice Chillemi - possiamo dire che lo sviluppo economico sta incidendo in maniera negativa sull'ambiente. La qualità dell'aria e dell’acqua, l’inquinamento da traffico urbano, il rumore, sono alcune tra le questioni più urgenti da risolvere per aiutare l'ambiente a non morire. Riteniamo che per affermare una politica finalizzata all'arresto del degrado e per giungere ad una riqualificazione dell'ambiente occorra comunque partire dalla dimensione locale.  Il valore della nostra città e soprattutto, il patrimonio di arte e di cultura in essa custodito, è indiscusso. Tuttavia tutto ciò può essere minacciato da una politica urbana inadeguata. Gli obiettivi per conseguire una politica ambientale efficace sono molteplici ma è chiaro che una priorità va data all'attuazione di una politica di equilibrio territoriale, cioè di tutela del territorio e di salvaguardia del centro storico. Uno dei progetti a cui lavorerà l’amministrazione comunale sarà quello degli orti urbani;  in attuazione dei programmi di servizi al cittadino per l'impiego del tempo libero nell'attività ortiva, alcune aree a destinazione agricola di proprietà comunale, opportunamente attrezzate, saranno destinate alla realizzazione di orti urbani, con la finalità prioritaria di incentivare forme di aggregazione tra cittadini, fornire occasioni per l’impiego del tempo libero e riqualificare aree urbane”.

 

capua elezioni giuseppe chillemi orti urbani
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.