Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Camorra e racket alle lavanderie degli ospedali, chieste 12 condanne

31 / 01 / 2017

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Lunedì mattina si è tenuta la requisitoria del procuratore generale nel processo di secondo grado sulle estorsioni nelle lavanderie degli ospedali campani ad opera dei clan Misso, Bidognetti e Russo, che imponevano il pizzo alla società ‘American Laundry’ che si occupa, appunto, del servizio di lavanderia negli ospedali. Il procuratore ha chiesto la conferma delle condanne inflitte in primo grado dai giudici del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nel dicembre del 2015. Le pene stabilite in primo grado sono: 12 anni per Patrizio Lepre, Alessandro Cirillo e Giovanni Letizia; 10 anni e 6 mesi a Ciro Lepre; 4 anni e 4 mesi al pentito Luigi Guida (detto ‘o Drink); 4 anni a Massimo Amatrudi, Emilio Di Caterino, Luigi Grassia, Luigi Tartarone, Michelangelo Mazza, Oreste Spagnuolo e Giuseppe Misso. Le indagini condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Caserta hanno rivelato che i Casalesi si facevano pagare il pizzo per le commesse ottenute dalla ‘American Laundry Ospedaliera’ nei presidi ospedalieri del litorale domizio. 

casal di principe camorra racket lavanderie ospedali processo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.