Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

5 ARRESTI Indagato ex manager di 'Tangenziale': sapeva dei brogli ma ha denunciato 2 mesi dopo

19 / 04 / 2017

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ha denunciato il dirigente che ha gestito l’aggiramento degli appalti alla ditta in odore di camorra, ma è lo stesso indagato dalla Procura. E’ il caso di Agostino Chisari, 60 anni, calabrese, ex amministratore delegato della Tangenziale di Napoli che è indagato a piede libero nell’ambito dell’inchiesta che ha portato questa mattina all’arresto di 5 persone per due appalti truccati della tangenziale per un valore complessivo di 1,6 milioni di euro. Chisari è indagato perché “essendo a conoscenza dal 21 maggio 2015 della fraudolenta e volontaria sostituzione della ditta Imedil con la Cogepi nell’elenco utilizzato dalla commissione affidamenti per l’individuazione delle imprese da invitare alla procedura negoziata per le gare, affidava in somma urgenza alla stessa Cogepi l’espletamento dei lavori relativi all’appalto fino al momento in cui non interveniva il sequestro da parte dell’autorità giudiziaria, consentendo l’esecuzione di lavori pari a 157mila euro”. Dagli atti, infatti, risulta che Chisari ha presentato l’esposto alla Procura della Repubblica il 20 luglio 2015, anche se dall’acquisizione della documentazione da parte dei carabinieri si evince che già il 21 maggio Paola Assini, membro della commissione affidamenti della ‘Tangenziale di Napoli’ aveva consegnato una nota riservata a Chisani nella quale si faceva riferimento ad un inserimento ‘volontario’ e non dovuto della ditta Cogepi nell’elenco delle imprese da invitare. E successivamente, a giugno, Chisari faceva comunque partire i lavori in anticipo a causa di “urgenza e indifferibili legata all’imminenza della stagione estiva”, prima di bloccare l’appalto a luglio dopo ben due denunce presentate in Procura.

casalesi agostino chisari indagato tangenziale napoli famiglia piccolo brogli
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it